Una grave infezione al cervello le cancella la memoria a 25 anni: «Non riconosco nessuno»
di Alessia Strinati

Una grave infezione al cervello le cancella la memoria a 25 anni: «Non riconosco nessuno»

Una grave infezione al cervello le cancella la memoria e le cambia la vita. Fran Geall, 25enne britannica, si è sentita una persona completamente diversa quando si è svegliata dal coma: non ricordava nulla del suo passato, non riconosceva nessuno dei suoi affetti.

Guendalina Tavassi: «Incinta a 17 anni, mio padre per mesi e mesi non mi ha rivolto la parola»​
Russia, cannibale mangiò il cuore della fidanzata: condananto a 12 anni



Biologa marina, originaria di Falmouth, in Cornovaglia, non ricordava nulla. La donna si era ammalata di encefalite autoimmune e i medici le hanno indotto il coma, quando si è svegliata però non riconosceva i suoi amici, i familiari, non ricordava nulla nel suo lavoro e del suo duro percorso di studi. Ad oggi la 25enne non ha ancora recuperato la memoria e, anche se fisicamente si è ripresa, sta cercando lentamente di rimettere a posto i pezzi della sua vita. «Mi sento come se mi stessi conoscendo di nuovo, perché non ho assolutamente idea di chi fossi prima che tutto questo accadesse», ha raccontato al Sun.

Lo scorso marzo Fran ha iniziato a soffrire di emicranie fino all'attacco più violento che l'ha costretta a una corsa in ospedale. Durante la terapia le è stato indotto il coma, ma quando si è svegliata non era più la stessa. Non riusciva a parlare, a camminare, aveva moltissime difficoltà, ma con le terapie è riuscita a riavere una vita normale, anche se la memoria ancora non è tornata: «I dottori non hanno idea se riuscirò mai a riconquistare i miei ricordi, quindi sto vivendo con la prospettiva di dover potenzialmente riapprendere tutto ciò che ho già conosciuto».

Fran tiene un diario per cercare di aiutare la sua memoria, istintivamente si sente legata alle persone della sua famiglia, ma non condivide con loro alcun ricordo. Dopo 5 mesi dal ricovero è stata considerata abile per il lavoro, ma ha dovuto lasciare il suo impiego perché, non ricordando nulla del suo percorso di studi, non era in grado di svolgere le sue mansioni. 
Martedì 16 Ottobre 2018, 18:07
© RIPRODUZIONE RISERVATA