I gemelli nati grazie alla fecondazione assistita non sono asiatici come i genitori: la coppia fa causa alla clinica

I gemelli nati grazie alla fecondazione assistita non sono asiatici come i genitori: la coppia fa causa alla clinica

Disposti a tutto pur di avere un figlio si erano rivolti a una clinica specializzata nella fecondazione assistita. Il sogno si era realizzato quando avevano scoperto di aspettare due gemelli. Eppure, una volta nati i bambini non erano asiatici come i genitori. Un vero e proprio incubo per una coppia di New York che ha deciso di fare causa al Cha Fertility Center di Los Angeles.

Invalsi, uno studente su due non capisce l'italiano. Buttafuoco: «Colpa dello Stato, non investe in cultura»

Il trattamento a cui si sono sottoposti gli aspiranti genitori, dopo vari tentativi, ha portato alla nascita di due gemelli che non sono figli biologici della coppia, e neanche imparentati tra di loro. La coppia - riporta il The Guardian - infatti ha scoperto che i due maschietti non erano asiatici, mentre la coppia lo è. Secondo gli avvocati, i due hanno «subito danni emotivi permanenti». 

I neo genitori, insospettiti dall'aspetto dei bebè, hanno accettato di sottoporsi al test del Dna: l'esame ha confermato che non sono loro i genitori biologici dei due gemelli e che tra i neonati non c'è alcuna parentela. La coppia, inoltre, ha dovuto rinunciare alla custodia dei bambini. Gli avvocati della parte lesa hanno presentato una denuncia al tribunale di New York e la richiesta di un rinvio a giudizio per gli amministratori della clinica con 16 capi d'accusa.
Giovedì 11 Luglio 2019, 16:54
© RIPRODUZIONE RISERVATA