Coronavirus, un nuovo ospedale a Wuhan: lavori già iniziati, sarà costruito in 10 giorni

L'epidemia di coronavirus in Cina continua a preoccupare soprattutto nella regione di Wuhan, metropoli di 11 milioni di abitanti epicentro del virus. Perciò le autorità cinesi hanno deciso di intervenire drasticamente, costruendo un nuovo ospedale: e facendolo in tempi record, perché la nuova struttura dovrebbe essere messa in piedi in soli 10 giorni.

Leggi anche > A Roma è psicosi, pronti soccorso presi d'assalto

La televisione cinese ha mostrato le prime immagini: decine di macchine edili sono già impegnate a preparare il terreno sul quale sorgerà il nuovo nosocomio, che sarà grande 25mila metri quadrati e ospiterà 1.000 posti letto, scrive il quotidiano britannico Guardian. Operai e bulldozer sono al lavoro su un'area che er aprecedentemente destinata a centro vacanze. 

 
 

Secondo quanto riferisce l'agenzia di stampa Xinhua, l'apertura del nuovo ospedale dovrebbe essere prevista per il prossimo 3 febbraio: una tempistica che ha dell'incredibile, specie rispetto ai normali tempi burocratici di altri Paesi (compreso il nostro). Altri media cinesi parlano addirittura di tempi ancora più stretti: 6 giorni, meno di una settimana. C'è comunque un precedente: nel 2003 infatti, all'epoca dell'emergenza Sars, 7.000 operai completarono l'ospedale Xiaotangshan, nei sobborghi di Pechino, in solo una settimana.
Ultimo aggiornamento: Venerdì 24 Gennaio 2020, 12:10
© RIPRODUZIONE RISERVATA