Si schianta camion con 150 migranti clandestini a bordo: 54 morti

Si schianta camion con 150 migranti clandestini a bordo: 54 morti

Il presidente del Guatemala: «Esprimo la mia solidarietà alle famiglie delle vittime»

Una strage immane in Messico. Morti circa 54 migranti nello schianto del camion su cui erano nascosti contro un muro. Stava attraversando il Chiapas, Stato del sud del Messico al confine con il Guatemala. Altre 105 persone, di cui 33 uomini e 22 donne, sono rimaste ferite. In totale, sul Tir c'erano 150 persone: migranti provenienti dal Guatemala che stavano cercando di raggiungere gli Stati Uniti.

 

Leggi anche - Migranti, bimba di 10 anni trascinata via dalla piena del fiume

 

Il camion avrebbe subito un guasto ai freni e sarebbe uscito di strada fuori controllo. I funzionari locali hanno affermato che le vittime includevano anche quasi tra gli 8 e 10 bambini. Secondo quanto riporta la BBC, l'autocarro viaggiava a una velocità di circa 100 chilometri orari. Accelerando, il mezzo si è ribaltato in una curva stretta e ha colpito un ponte pedonale su una strada principale che conduce alla capitale dello stato del Chiapas, Tuxtla Gutiérrez. Nello schianto, il container ha lanciato fuori, a distanza di metri, con violenza decine di migranti. 

Alcuni sarebbero morti per soffocamento, altre schiacciate dal peso dello stesso mezzo. La direzione generale della protezione civile ha confermato che l'autista dell'autocarro è fuggito e che nell'incidente è rimasto coinvolto anche un altro veicolo pesante

L'incidente non è avvenuto in un luogo casuale: il Chiapas è un importante punto di transito per i migranti privi di documenti. Centinaia di migliaia sono in fuga dalla povertà e dalla violenza in America Centrale e cercano ogni anno di attraversare il Messico nel tentativo di raggiungere gli Stati Uniti. Secondo i registri dell'Oim (Organizzazione Internazionale per le Migrazioni), solo quest'anno almeno 650 persone sono morte nel tentativo di attraversare il confine.

Su Twitter, il presidente del Guatemala, Alejandro Giammattei, ha scritto: «Sono profondamente rammaricato per la tragedia nello Stato del Chiapas, esprimo la mia solidarietà alle famiglie delle vittime, a cui offriremo tutta la necessaria assistenza consolare, incluso il rimpatrio».


Ultimo aggiornamento: Venerdì 10 Dicembre 2021, 19:34
© RIPRODUZIONE RISERVATA