Ancora orrore a Bucha: trovata una fossa con tre uomini torturati, imbavagliati e uccisi

Ancora orrore a Bucha: trovata una fossa con tre uomini torturati, imbavagliati e uccisi

Ancora orrore nella regione di Bucha, dove è stata trovata una fossa con i corpi di tre uomini torturati, imbavagliati e uccisi con un colpo al capo nel bosco vicino al villaggio di Myrotske, secondo quanto ha scritto la polizia di Kiev su Facebook citata da Ukrinform.

Morto il 'fantasma di Kiev', pilota eroe dell'esercito ucraino: ha abbattuto oltre 40 jet russi

«Le vittime sono state torturate a lungo; ferite di proiettili sono state trovate negli arti. I tre uomini sono stati finiti con colpi di arma da fuoco a un orecchio. Questa è un'altra fossa comune scavata dai soldati russi nel distretto di Bucha, dove più di mille cittadini sono stati uccisi e torturati», ha detto il capo della polizia della regione di Kyiv Andriy Nebytov.

Willy, 22 anni, è il primo contractor Usa a morire in Ucraina. La mamma: «Faceva la cosa giusta»

Le mani delle vittime erano legate, un panno era avvolto intorno agli occhi, e avevano un bavaglio sulla bocca, è stato raccontato. La polizia della regione di Kyiv ha già eseguito l'analisi esterna dei cadaveri, che sono adesso a disposizione dei medici legali. In totale finora gli investigatori hanno esaminato 1.202 corpi di civili uccisi dai soldati russi nella regione di Kiev. L'ufficio del Procuratore generale insieme al consiglio comunale di Bucha ha organizzato un'analisi gratuita del Dna per i parenti delle persone uccise durante l'occupazione russa nel distretto. 

 


Ultimo aggiornamento: Sabato 30 Aprile 2022, 13:00
© RIPRODUZIONE RISERVATA