Bimbo di un anno lasciato in auto sotto il sole, salvato in extremis dai vigili del fuoco

di Enrico Chillè
Un bimbo di un anno e mezzo, lasciato per un'ora dalla mamma all'interno di un'auto sotto il sole e con una temperatura esterna di oltre 25°C, è stato salvato in extremis dall'intervento dei vigili del fuoco.

Si addormenta in aereo durante il volo e si risveglia sola e al buio: «È stato terrificante»​



È accaduto ieri a Saffron Walden, piccola città dell'Essex, in Inghilterra. Come riporta il Sun, alcuni passanti erano stati allertati dalle grida d'aiuto del bimbo, che si trovava all'interno dell'auto, con i finestrini completamente chiusi. Le persone giunte in soccorso del piccolo hanno poi allertato le autorità e c'è stato l'intervento dei vigili del fuoco, che hanno spaccato un finestrino per salvarlo. Poco dopo, è giunta anche la madre del bimbo, in compagnia del fratello maggiore.



Il bimbo è stato subito soccorso e trasportato in ospedale per accertamenti, ma sta bene. Alcuni testimoni hanno raccontato: «Vivere quelle scene è stato straziante, abbiamo temuto per la vita di quel bambino perché la giornata era stata davvero calda. Quello che ci ha colpito è stata l'indifferenza della madre una volta tornata alla sua auto, forse non voleva far sapere che quel bimbo fosse il figlio».

La mamma del bimbo non è stata arrestata, ma potrebbe essere indagata dal momento che sul caso è stato aperto un fascicolo, come fa sapere la polizia dell'Essex. Una cosa è certa: se nessuno avesse notato quel bambino, ora si parlerebbe di una tragedia. Con una temperatura esterna di 25°C, come nel caso specifico di ieri a Saffron Walden, nel giro di un'ora la temperatura all'interno di un abitacolo chiuso potrebbe salire fino a 47°C. In condizioni simili, soggetti deboli come i bambini possono accusare i primi sintomi dell'ipertermia in pochi minuti, con la morte che potrebbe sopraggiungere nel giro di appena due ore.
Domenica 23 Giugno 2019, 17:36
© RIPRODUZIONE RISERVATA