Bambino disabile di 6 anni muore annegato in un fiume, il papà non può aiutarlo perché è svenuto: mistero su cosa sia accaduto

Il padre del bimbo era in stato di incoscienza dopo aver ricevuto un colpo sulla testa

Bambino disabile di 6 anni muore annegato in un fiume, il papà non può aiutarlo perché è svenuto: mistero su cosa sia accaduto

Un bambino disabile di 6 anni è morto annegato in un fiume mentre suo padre, nel momento in cui il figlio perdeva la vita, era privo di sensi. Si ipotizza che l'uomo sia stato aggredito da uno sconosciuto. La tragedia è avvenuta a Sankt Johann, nel Tirolo austriaco, nelle vicinanze del fiume Kitzbüheler Ache, dove il bimbo con disabilità mentale è annegato senza che suo padre potesse salvarlo.

Secondo la ricostruzione della polizia, un ladro potrebbe aver colpito l'uomo alla nuca usando una bottiglia, provocandogli la perdita dei sensi, per rubare cellulare e portafogli.

Mara Farci da due mesi in coma in Australia, appello dei genitori sul web: aiutateci a riportarla a casa, per curarla in Sardegna

Il papà è sconvolto

Era l'alba quando il padre della vittima stava passeggiando sul lungofiume, una consuetudine ricorrente per calmare suo figlio, quando all'improvviso è stato colpito sulla testa. Cosa sia accaduto dopo, è difficile da ricostruire, visto che non ci sono testimoni e l'uomo era incosciente. A lanciare l'allarme un passante che ha visto l'uomo disteso a terra, e probabilmente la carrozzina dove sedeva il bambino, vuota. Al risveglio, l'uomo ha subito chiesto ai soccorritori dove fosse suo figio, dopodiché sono scattate le ricerche del bambino. Un'ora dopo, il corpo senza vita del bimbo è stato rinvenuto nel Kitzbüheler Ache, a 600 metri di distanza dal luogo della rapina. 

Sindrome da rientro delle vacanze, come si combattono i sintomi: vietato oziare e stare chiusi in casa

Le indagini

L'uomo, di origine tedesca, è ricoverato in stato di choc in ospedale, dove ha bisogno di cure psicologiche; nel frattempo la polizia ha ritrovato cellulare e portafogli dell'uomo nelle immediate vicinanze della scena del crimine. Secondo gli inquirenti, invece, non ci sono ancora elementi sufficienti per stabilire se il bambino sia stato vittima di violenza e forse ucciso, dall'aggressore sconosciuto.


Ultimo aggiornamento: Mercoledì 31 Agosto 2022, 14:07
© RIPRODUZIONE RISERVATA