Mara Farci da due mesi in coma in Australia, appello dei genitori sul web: aiutateci a riportarla a casa, per curarla in Sardegna

La 30enne di Fiuminimaggiore lavorava come ragazza alla pari in una casa a Melbourne. E' stata ritrovata in stato di incoscienza e non si è più svegliata dal coma

Mara Farci da due mesi in coma in Australia, appello dei genitori sul web: aiutateci a riportarla a casa, per curarla in Sardegna

In coma profondo da due mesi in un ospedale a Melbourne. Mara Farci ha 30 anni e i suoi genitori vorrebbero riportarla a casa, a Fluminimaggiore, piccolo comune in provincia di Carbonia-Iglesias, in Sardegna, perché non hanno più soldi per restarle accanto in Australia, ma neanche per pagare le spese di trasporto per riportarla a casa sua.

Gara di solidarietà

Per Mara è scattata una gara di solidarietà, come riporta in un articolo L'Unione Sarda, per mettere insieme la cifra necessaria per affrontare il lungo e costoso viaggio di ritorno sull'isola.

Naufraghi salvati dal frigorifero. Papà e figlio si sono gettati in acqua mentre la barca stava affondando

 

Le condizioni disperate di Mara

La 30enne, che a Melbourne, lavorava come ragazza alla pari in una casa dove una mattina è stata trovata riversa in stato di incoscienza. Secondo la diagnosi dei medici, la 30enne ha subito un collasso generale di tutti gli organi interni ed alla famiglia non hanno dato molte speranze che possa risvegliarsi dal coma profondo in cui ormai vive da due mesi. I suoi genitori sono volati subito da lei, ma ora non hanno più il sostegno economico per poter restarle accanto.

Sfregiato con l'acido da una donna conosciuta in chat, lei sta per uscire dal carcere. Daniele Polacci: paura che possa colpire ancora

 

L'appello sul web

Marco Corrias, il sindaco di Fiuminimaggiore, sul sito Eppela, ha creato una pagina di raccolta fondi; l'obiettivo è raggiungere 20 mila euro per contribuire al trasporto di Mara e donarli a Paolo e Donatella, i genitori della 30enne sarda, attualmente ricoverata all'Alfred Hospital di Melbourne; i medici australiani hanno dato il via libera al trasferimento all'ospedale Brotzu di Cagliari, ma viste le sue gravi condizioni deve essere accompagnata da macchinari speciali, che hanno un costo elevato.

«Due mesi fa è stata trovata così, in coma, e da allora non si è più svegliata. I suoi genitori sono accorsi a Melbourne, sono disperati, perché oltre al dolore per Mara, non hanno mezzi economici per restare lì o portarla in Sardegna» spiega il sindaco Corrias nel video diffuso su Youtube, spiegando come donare soldi sulla piattaforma Eppela. Qui il link per poter donare soldi.

Il primo cittadino di Fluminimaggiore ha detto che per riportare Mara a casa, ci sarebbe un volo commerciale perfettamente attrezzato dal punto di vista dell'assistenza sanitaria, ma è stato avvisato anche il Ministero degli Esteri: «la Console generale a Melbourne, sta seguendo la vicenda, anche se ha già fatto sapere che non potranno effettuare il trasporto a spese totali della Farnesina, e dovremo contribuire anche noi. Lo faremo, cercheremo di rastrellare nel nostro povero bilancio del comune, tutto quello che possiamo per aiutare una famiglia modesta», spiega il sindaco nel video, che chiede aiuto alla Regione Sardegna ed a tutte le forze politiche. E poi ci sono la Caritas di Iglesias, varie associazioni, la comunità del paese che stanno aiutando come possono. Tanto il calore intorno ai due genitori per riportare Mara nella sua terra, e più vicino ai suoi cari.


Ultimo aggiornamento: Martedì 30 Agosto 2022, 09:16
© RIPRODUZIONE RISERVATA