Adolescente rifiuta le sue avances, 23enne si vendica sparando alla figlia di 10 mesi
di Alessia Strinati

Adolescente rifiuta le sue avances, 23enne si vendica sparando alla figlia di 10 mesi

Rifiuta le avance di un uomo e lui spara alla sua bambina. Deziree Menagh, 18 anni, di Fresno, in California, era ad una festa quando Marcos Antonio Echartea, 23 anni, ha inziato a farle delle avances. L'uomo l'avrebbe presa per mano, cercando di fermarla e di farla sedere sulle sue gambe ma la 18enne si è allontanata. Offeso e umiliato ha così deciso di vendicarsi.

Dimentica il figlio di 3 nel portabagagli aperto, paura nel traffico cittadino



La sua furia è esplosa quando ha visto la ragazza allontanarsi con un altro giovane, a quel punto l'ha raggiunta fino all'auto e poi ha sparato alla bambina che aveva in braccio. La piccola Fayth Percy, di soli 10 mesi, è stata raggiuna dal proiettile e nonostante la corsa in ospedale si trova in condizioni gravissime lottando tra la vita e la morte. Secondo quanto riporta la stampa locale, la bimba è stata colpita alla testa, sottoposta a un intervento d'urgenza per rimuovere il proiettile resta in condizioni critiche.

Il 23enne è stato subito arrestato con l'accusa di omicidio, secondo le autorità l'uomo non avrebbe mostrato alcun segno di pentimento. Pare, inoltre, che abbia anche avuto precedenti simili: tempo fa sparò contro l'abitazione della ex compagna colpendo il bimbo di un anno che morì sul colpo.
Mercoledì 26 Giugno 2019, 18:01
© RIPRODUZIONE RISERVATA