È morto lo scrittore Alessandro Leogrande, il padre su Facebook: «Era la mia gioia»

Morto Alessandro Leogrande, noto scrittore tarantino. Il padre su Fb: "Era la Gioia"

  • 3
    share
È morto ieri sera, nella sua casa di Roma, Alessandro Leogrande. Quarant'anni, scrittore, giornalista e filosofo, Leogrande era nato a Taranto, ma da tempo viveva nella Capitale. La notizia è stata data dal padre su Facebook: Leogrande è stato stroncato da un malore, era tornato da poco da un evento a Campi Salentina, in provincia di Lecce, per "La città del libro".

Già vicedirettore dello Straniero, la rivista diretta da Goffredo Fofi, Leogrande ha scritto sul «Corriere del Mezzogiorno», «Internazionale» e «Minima&moralia»: tra i suoi libri più famosi ci sono "Un mare nascosto", "L'ancora del Mediterraneo" e "Le male vite: storie di contrabbando e di multinazionali".

«Alessandro - scrive il padre Stefano su Facebook - per me era bellissimo. Era la Gioia, che entrando in casa ci coinvolgeva e travolgeva, roboante e trascinante. Ma era anche il lavoro fatto bene, analitico e profondo, tutto alla ricerca della verità ed era anche la denuncia, fatta con lo stile dell'annuncio, che, nonostante tutto, un mondo migliore, è ancora possibile»

Lunedì 27 Novembre 2017 - Ultimo aggiornamento: 14:57
© RIPRODUZIONE RISERVATA
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE..
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
DALLA HOME