Giornata internazionale del benessere sessuale, perchè è importante parlarne

Giornata internazionale del benessere sessuale, perchè è importante parlarne

Oggi è la Giornata Internazionale del benessere sessuale, un'iniziativa promossa dall’Organizzazione Mondiale della Sanità (Oms) alla quale hanno aderito 35 Paesi nel mondo, tra cui l'Italia. Eppure nel nostro Paese non se ne parla e mentre all'estero sono in corso convegni, seminari, interventi nelle scuole e nelle università, qui tutto tace. Perché? Il sesso è un argomento ancora così 'tabù'? 

Il tema scelto per la giornata di quest'anno è di fondamentale importanza: educazione sessuale e il diritto a essere informati sulla sessualità e sulla salute sessuale, con lo slogan «Sexuality Education for all: a bridge to sexual health» (Educazione sessuale per tutti: un ponte verso il benessere sessuale). Temi seri su cui discutere, soprattutto in Italia, dove ancora si brancola nel buio. Secondo un report della Federazione Italiana di Sessuologia Scientifica (Fiss) pubblicato nel 2018, solo il 56,61% degli italiani utilizza contraccettivi abitualmente, un 20% non ci pensa nemmeno. Altri si affidano costantemente al coito interrotto, di certo non un metodo infallibile. 

Nonostante in Italia la giornata stia passando sotto silenzio, sembra che i cittadini siano interessati alla Settimana del benessere sessuale, che quest'anno si terrà dal 30 settembre al 4 ottobre. Secondo la presidente Fiss Roberta Rossi la curiosità mostrata dalla gente in questa occasione negli anni passati “evidenzia uno scollamento tra il versante delle istituzioni e la vita delle persone”. L’obiettivo della Giornata internazionale del benessere sessuale è proprio quello di ridurre questa frattura, cercando di spingere le persone a superare vergogna e imbarazzo che spesso le frenano dal parlare di sesso.

 
Mercoledì 4 Settembre 2019, 16:55
© RIPRODUZIONE RISERVATA