A Villa d'Este l'evento "Due, una sola: Arianna"

A Villa d'Este l'evento "Due, una sola: Arianna"

Nel chiostro di Villa d’Este lunedì, 15 luglio alle ore 17.30 , si celebrerà la cerimonia di consegna permanente di un’opera di importantissimo valore storico, artistico e culturale del II sec. d.C., un coperchio di sarcofago del tipo a kline (a forma di letto) in marmo di Luni, con defunta semisdraiata raffigurata nel sonno eterno secondo lo schema dell’Arianna dormiente.

Oggetto di scavo clandestino, il capolavoro è uscito illegalmente dal territorio italiano ed è stato acquistato sul mercato internazionale per 4,5 milioni di dollari. Recuperato con l’operazione Bella Addormentata, in collaborazione investigativa tra i carabinieri del TPC (Tutela Patrimonio Culturale)e l’Homeland Security Investigation – Immigration and Customs Enforcement (agenzia federale statunitense), è stato formalmente restituito all’Italia nel 2015.

Nella logica del progetto , mostra, Eva vs Eva, l’adozione di Arianna rappresenta un’operazione linguistica di estrema importanza perché convalida il dialogo silenzioso e complice fra due statue femminili, la cosiddetta Venere dormiente della fontana del chiostro e la stessa Arianna, rispecchiate nella medesima iconografia. La simmetria spaziale fra le interlocutrici e il nuovo asse visivo ridefiniscono così da un punto di vista museografico il chiostro della Villa, che assurge ora a dispositivo focale dal grande interesse antiquario e botanico, divenendo snodo primario del rinnovato percorso di visita.

Giovedì 11 Luglio 2019, 18:16
© RIPRODUZIONE RISERVATA