Gattino morto di paura per i botti di Capodanno: «Era sanissimo, ma il suo cuore non ha retto»
di Enrico Chillè

Gattino morto di paura per i botti di Capodanno: «Era sanissimo, ma il suo cuore non ha retto»

Un gatto sano e giovane, morto di paura per i botti di Capodanno. Una foto-choc di denuncia, quella che nelle ultime ore sta facendo il giro dei social network, ricorda a tutti il motivo di tante lotte da parte degli animalisti.

Leggi anche > Botti di Capodanno, gatto seviziato e ucciso con i petardi: «Qualcuno ha pensato di festeggiare il nuovo anno così»



Nella foto si vede il gatto, appartenente ad una colonia felina, ancora con gli occhi aperti dopo aver accusato un probabile infarto per la paura degli assordanti botti di Capodanno, che non gli ha lasciato scampo. A pubblicarla sui social è stato Marco Bravi, presidente del Consiglio Nazionale dell'Ente Nazionale Protezione Animali (Enpa).

«Questo è il prodotto del terrore e dei danni dei botti. Era uno dei cuccioli di una colonia felina, sanissimo e vivacissimo fino a ieri sera, prima della mezzanotte. Ha mangiato tranquillo. E' stato trovato così, già totalmente rigido, occhietti sgranati, feci perse: lui non c’è più, il suo cuore non ha retto» - scrive Marco Bravi - «Paura incontrollabile, per il terrore ingestibile che ogni animale ha dei vostri botti: vi divertono ancora? Il nostro abbraccio a Germana, curatrice della colonia».
Ultimo aggiornamento: Domenica 5 Gennaio 2020, 14:08
© RIPRODUZIONE RISERVATA