Sensorium a Milano, un’esperienza dei sensi limitata a 10 commensali

Sensorium, un’esperienza dei sensi limitata a 10 commensali

di Claudio Burdi

L’evoluzione della food experience va in scena da Sensorium. un teatro gourmet segreto dove ogni sera solo dieci esploratori del fine dining possono accedere per vivere un’esperienza multisensoriale che trascende il concetto stesso di una classica cena, trasformandosi in un vero e proprio spettacolo a cui assistere e partecipare.

Una volta accomodati gli ospiti al bancone di marmo che funge da dinner table, proprio come quando si va a teatro si chiudono le porte, si abbassano le luci e si alza il sipario (letteralmente visto che la sala è divisa da tendoni) sul percorso degustativo fuori dagli schemi scritto, diretto e interpretato dallo chef Federico Rottigni e da tutto lo staff di Sensorium. Tra musiche, giochi di luce, profumi e narrazioni, sette portate dolci e salate (da abbinare ai vini biotici e alchemici di Giorgio Mercandelli o ad analcoliche kombucha), completate e servite sotto gli occhi dei commensali, scandiscono gli atti di Reborn, la performance attualmente in cartellone.

Piatti sorprendenti (come Fiducia, una caramella di vinaccia avvolta da una carta edibile; Passione, un pomodoro alla brace con garum di polline e assoluto di mandorla o Meraviglia, un’insalata di frutti, radici, fiori e piante rare da gustare con una pinzetta dorata) che coinvolgono i cinque sensi di palati curiosi in una cena spettacolo che merita gli applausi finali. Sono previste varianti ai piatti, segnalando in fase di prenotazione eventuali intolleranze alimentari.

Sensorium. Milano, Via Crocefisso 2; tel: 02/23054678; aperto solo la sera, da martedì a sabato; inizio cena alle 21, chiusura porte 21.15; federicorottigni.com Costo 108/148/310 euro, bevande in abbinamento incluse


Ultimo aggiornamento: Venerdì 18 Novembre 2022, 08:34
© RIPRODUZIONE RISERVATA