Il "Barman Campari" è Corey Squarzoni. Sul podio con il cocktail "Eternal Shot"
di Nicole Cavazzuti

Il "Barman Campari" è Corey Squarzoni. Sul podio con il cocktail "Eternal Shot"

È Corey Squarzoni il vincitore della settima edizione della Campari Barman Competition, la competizione organizzata da Campari Academy e dedicata ai bartender professionisti. «Ho vinto grazie alla determinazione, allo studio e alla costanza», spiega Squarzoni, barman del The Soda Jerk di Verona che ha conquistato il titolo di Campari Barman of the year 2020 con il cocktail Eternal Shot. Gli ingredienti? Campari, Cerjus, Cordial te all'arancia e camomilla, Grand marnier, Angostura, un paio di gocce d'olio di rosmarino e sesamo e una goccia d'Averna addensata all'arancia. «Un drink beverino e semplice da preparare», puntualizza. Come di consueto, in palio c'era un percorso di collaborazione con Campari Academy della durata di un anno. «Mi sono aggiudicato un master di specializzazione sul brand Campari e un tour di guest bartending nei migliori locali italiani ed esteri», aggiunge il vincitore. La competizione ogni anno ha un tema diverso: per il 2020 è stato il cinema, con cui il brand milanese ha un forte legame. Ed è questo il motivo per cui per la prima volta la finalissima si è svolta a Roma. A condurre la serata, martedì allo Spazio Vittoria, sono stati la conduttrice radiofonica Brenda Lodigiani e il bartender Claudio Perinelli. 

riproduzione riservata ®
Giovedì 16 Gennaio 2020, 05:01
© RIPRODUZIONE RISERVATA