Dai musei più famosi ai mari paradisiaci: con il portale “Italia Tour Virtuali” si viaggia gratis dal salotto di casa
di Sabrina Quartieri

Dai musei più famosi ai mari paradisiaci: con il portale “Italia Tour Virtuali” si viaggia gratis dal salotto di casa

Una finestra sul mondo, partendo dalla Sardegna e passando per il resto d’Italia fino a raggiungere mete esotiche lontane, per un affascinante viaggio virtuale alla scoperta delle bellezze del nostro Pianeta. Bastano due semplici clic dal proprio pc o smartphone per sbirciare gratuitamente tra città d’arte, isole e mari vicini e lontani, e sognare a occhi aperti di averli raggiunti, in attesa di poterlo fare veramente. Lo strumento che permette di superare i confini delle quattro mura domestiche, in questo periodo di isolamento per l’emergenza Coronavirus, arriva da tre giovani imprenditori volenterosi di Porto Torres, una località sul mare in provincia di Sassari: Stefano e Oscar Pinna, due fratelli di 25 e 30 anni, e Domenico Careddu, di 37, membri principali di Pinka Group, azienda specializzata in soluzioni per il business e in creazione e gestione di brand. Come “Network Realtà Virtuale”, dagli stessi adattato a un progetto di solidarietà digitale al servizio della collettività. 
 

 

Nasce così il sito di Italia Tour Virtuali, accessibile gratis e 24 ore al giorno, che spalanca le porte del mondo agli utenti attraverso un’ampia selezione di immagini immersive, con dei panorami mozzafiato navigabili a 360 gradi. «La piattaforma web, che si presenta con una grafica molto semplice e con un’usabilità immediata anche per chi è meno smart, è andata online il 20 marzo scorso grazie al contributo di un gruppo di professionisti che ha caricato una grande varietà di interessanti risorse online, e che continuano ad essere aggiornate. I risultati ci sono. Analizzando le statistiche, infatti, contiamo 685mila visualizzazioni totali in 13 giorni», raccontano i tre ragazzi che, dalle loro postazioni di smart working nei rispettivi appartamenti, hanno realizzato il più velocemente possibile lo strumento che fa viaggiare gratis con la mente.

Domenico, Oscar e Stefano lavorano da anni con la realtà virtuale e col tempo hanno costruito un ampio network che riceve costantemente candidature sulla sua pagina ufficiale Facebook: «Siamo più di 200 e tutti certificati Google. Abbiamo creato moltissimi tour virtuali in Italia e nel mondo, a partire da quelli nei musei più famosi, e li stiamo mettendo a disposizione sul sito anche per far vedere quanto è bello il nostro Paese», continuano i tre imprenditori digitali, ideatori anche dei brand GuidaBoh ® e MedicinaVeloce, specializzati rispettivamente in sicurezza stradale e divertimento h 24 il primo, e in prenotazione di visite specialistiche il secondo. Collegandosi al sito di Italia Tour Virtuali si può viaggiare (restando a casa) lungo il Belpaese e stupirsi approdando nelle sale di sontuosi edifici che ospitano chiese e musei con i loro tesori, o ancora davanti al Colosseo a Roma, presente anche nella versione illuminato di notte.

Non mancano tra le opzioni navigabili scenari di mari e laghi dalle acque cristalline, di dormienti vulcani o di vette verdeggianti ospitate nei parchi nazionali. Nel catalogo online, che a breve sarà anche suddiviso per categorie e interessi, si trovano persino i parchi giochi, pensati per intrattenere i più piccoli, come Gardaland con alcune delle sue principali attrazioni. E se in Europa, il Regno Unito, la Spagna e la Francia fanno la parte del leone, per l’abbondanza di luoghi documentati e visitabili, nel resto del mondo si spazia tra l’Africa, l’Asia e l’America, con New York grande protagonista della sezione. Dei tanti italiani che apprezzano e usano il portale, non è passata inosservata la giovane Martina, che ha lasciato un commento speciale: «Trascorro almeno mezz’ora al giorno fantasticando su mete e sognando di raggiungerle. Non potendo uscire di casa esco virtualmente, questo è un modo per svagarmi e sto anche segnando i posti che mi piacciono di più perché così sceglierò le prossime destinazioni di viaggio, quando tutto questo sarà finito», auspica la ragazza.

Insieme a lei, a lasciarsi incuriosire dai tour virtuali è sua mamma, che li alterna alla preparazione dei piatti per i pasti. «Grazie mille per aver aperto un nuovo mondo a me e alla mia famiglia facendo tornare quel sorriso che manca», si legge ancora nel post della ragazza. Parole, le sue, che non potevano essere migliori per spiegare a pieno il senso di tutto il progetto, almeno per come lo avevano voluto i suoi ideatori. Il portale, però, ha grandi ambizioni ed è in cerca di ulteriori contenuti da offrire agli italiani: «Chi volesse contribuire all’arricchimento del catalogo online è il benvenuto e potrà farlo scrivendo un’email a info@italiatourvirtuali.com. Perché soprattutto in questo tempo dettato dall’#iorestoacasa – concludono gli imprenditori che ci fanno viaggiare gratis con la realtà virtuale - l’unione fa la forza e la differenza»!
 
 


Ultimo aggiornamento: Lunedì 6 Aprile 2020, 21:12
© RIPRODUZIONE RISERVATA