Spalletti si presenta al Napoli e lancia frecciatine a Totti: «La fiction? Ecco cosa ne penso»

Spalletti si presenta al Napoli e lancia frecciatine a Totti: «La fiction? Ecco cosa ne penso»

Nel giorno di Josè Mourinho alla Roma, anche Luciano Spalletti si presenta come nuovo allenatore del Napoli: e non risparmia una frecciatina a Francesco Totti, qualche mese dopo la fiction andata in onda su Sky, Speravo de morì prima, in cui l'ex tecnico giallorosso viene preso di mira. «Mi fa piacere di aver dato la possibilità a Totti di fare questa fiction - ha detto - Ma posso assicurarvi che c’erano contenuti anche su di lui. Se me lo avessero detto prima avrei avuto un paio di scene, per fare il pieno di audience».

 

Leggi anche > Mourinho alla Roma: «Dzeko? Non ne parlo». E cita Marco Aurelio

 

Quanto al Napoli, dice Spalletti, «è una squadra forte, sono curioso di entrarci dentro il prima possibile per vedere fino in fondo quanto ne è consapevole. Essere forte, se non sai di esserlo, a volte non completa quello che deve essere il proprio comportamento. Di questo me ne renderò conto strada facendo, da quando me l'hanno detto che sarei venuto qui, non ho mai levato gli occhi di dosso alla squadra. Il Napoli mi piace e mi somiglia».

 

 

Il club azzurro, prosegue, «completa il mio tour dell'anima: ho allenato a Roma nella città del Papa, poi a San Pietroburgo nella città degli Zar e poi a Milano nella città della moda. Ora c'è il Napoli e sono orgoglioso di sedere sulla panchina della squadra in cui ha giocato Maradona. È la città in cui calcio e miracoli sono la stessa cosa». «Dobbiamo esprimere un calcio che somigli alla città - ha aggiunto - Mi piacerebbe avere una squadra di scugnizzi che crede nel proprio talento».

 

LA DIRETTA YOUTUBE

 

 


Ultimo aggiornamento: Giovedì 8 Luglio 2021, 16:07

© RIPRODUZIONE RISERVATA