Stasera Milan-Inter. Pioli: «Abbiamo seminato tanto, ora dobbiamo raccogliere»

Stasera Milan-Inter. Pioli: «Abbiamo seminato tanto, ora dobbiamo raccogliere»

di Luca Uccello

Per Stefano Pioli è arrivato il momento di raccogliere. E raccogliere significa solo una cosa: vincere un trofeo, semplicemente anche la Coppa Italia. Il Milan ha fame di vittorie. Un sentimento mai nascosto, in primis da Paolo Maldini e ora anche dal suo allenatore che ha capito che è arrivato il momento di dover forzare. «Paolo ha ragione: è la testa che comanda il resto, che ti fa stare dentro la partita e giocare con più qualità. Siamo a un momento della stagione decisivo, dove decideremo le nostre sorti, abbiamo fatto un percorso straordinario che ci ha portato a giocarci le semifinali di Coppa Italia e il campionato».
Insomma, «abbiamo seminato tanto, ora occorre iniziare a raccogliere. Sono assolutamente convinto che siamo una squadra forte e bisogna portare a casa qualcosa». I primi novanta minuti di Milan-Inter (diretta esclusiva Canale 5, ore 21, arbitra Mariani) può essere già decisiva in caso di gol, dal prossimo anno non più, da quando le reti in trasferta non varranno più doppio.

Ma al di là di questo «i miei giocatori devono essere convinti perché siamo al vertice da tempo e siamo in grado di vincere ogni singola partita. A questo derby ci siamo avvicinati con grande attenzione e concentrazione. Abbiamo la forza, la maturità e la consapevolezza per poter vincere le partite importanti».
Forse però manca ancora qualcosa a questo Milan per fare l'ultimo e definitivo salto di qualità e Pioli lo sa. «Ci manca l'ultimo step, che è quello di diventare vincenti. È il più difficile ma io ho grande fiducia perché abbiamo fatto le esperienze necessarie per compierlo».
Capitolo scudetto: «Continuo a pensare che ognuna delle prime cinque abbia possibilità di vincerlo». Ibra?: «Sta un pochino meglio, ma per Napoli al momento ancora non so. I punti persi con le piccole? I numeri, quando sono così grandi, non mentono». Ma con l'Inter deve essere diverso. «Con l'Inter la spunterà chi riuscirà a vincere più duelli».
riproduzione riservata ®


Ultimo aggiornamento: Martedì 1 Marzo 2022, 08:26

© RIPRODUZIONE RISERVATA