Lazio all'esame Sturm Graz. Sarri ottimista: «Stiamo bene, ma voglio umiltà»

Lazio all'esame Sturm Graz. Sarri ottimista: «Stiamo bene, ma voglio umiltà»

di Enrico Sarzanini

Cancellare la debacle in Danimarca contro il Midtjylland e ripartire per qualificarsi da prima del girone. La Lazio cerca in Austria (18.45, su Dazn) contro lo Sturm Graz tre punti dopo la convincente vittoria in campionato contro lo Spezia.
Sarri ha sensazioni positive: «Stiamo bene perché è dall'inizio della stagione che la Lazio sta facendo bene. In Europa devi essere sempre al 100% sennò paghi le conseguenze e noi lo sappiamo bene. Ora dobbiamo rimediare visto che abbiamo fallito una partita per presunzione e quindi servirà umiltà».

Poi traccia un primo bilancio di questa sua esperienza laziale iniziata un anno fa: «Siamo all'inizio dal punto di vista tattico perché ci sono 7-8 ragazzi nuovi, mentre da quello mentale dobbiamo crescere quindi dico che la più grande cazzata che possono fare i giocatori è ascoltare la storia dello scudetto. Purtroppo a Roma in una settimana si passa dall'esaltazione alla depressione. Bisognerà crescere tanto per essere competitivi e non ho detto vincenti. Ora testa al Graz. Lottare su tre fronti? Oggi non siamo pronti spero lo saremo a breve».
Marusic promette: «Mai più brutte figure come in Danimarca». Sarri è pronto a fare un po' di turn over con un cambio per reparto: in difesa Gila affiancherà Romagnoli, a centrocampo spazio a Vecino dall'inizio al posto di Milinkovic, mentre in attacco Pedro sarà con Immobile e Zaccagni. Probabile formazione: Provedel, Lazzari, Gila, Romagnoli, Marusic, Vecino, Cataldi, Luis Alberto, Pedro, Immobile e Zaccagni.
riproduzione riservata ®


Ultimo aggiornamento: Giovedì 6 Ottobre 2022, 08:39

© RIPRODUZIONE RISERVATA