Stangata Juve, ora tra i tifosi scoppia la rabbia: minacce e insulti a Chinè e Gravina. E spunta una story fake della moglie

Alla Ibarra, moglie di Gravina, è stata attribuita una falsa storia Instagram in cui campeggiava il -15 con il logo della società bianconera

Stangata Juve, ora tra i tifosi scoppia la rabbia: minacce e insulti a Chinè e Gravina. E spunta una story fake della moglie

La sentenza che ha tolto 15 punti in classifica alla Juventus, come prevedibile, non è stata indolore per i tifosi. Ma tra chi, arrabbiato, ha scelto di esprimere il suo sdegno con una disdetta da Sky o Dazn, tra chi se l'è presa con la dirigenza (tutta sanzionata) e chi invece cerca di mantenere la calma, c'è purtroppo chi sta reagendo in questi giorni nel modo sbagliato. In modo violento, almeno a parole, contro coloro che ritiene responsabili della stangata ai danni del club bianconero.

Caos Juventus, cosa succede ora? L'esperto: «Appello, ecco come andrà»

Serie A, la nuova classifica: Juventus a -15 punti dopo la sentenza sulle plusvalenze

Stangata Juve, minacce a Gravina e Chinè

Succede perciò che il procuratore della Federcalcio Giuseppe Chinè, il presidente Figc Gabriele Gravina e addirittura la sua compagna, Francisca Ibarra, finiscano nel mirino di minacce e insulti via social. Per tutti questi casi - apprende l'ANSA - è in corso la segnalazione alle autorità competenti. Dalla Figc filtra «sdegno per gli insulti e le minacce», nonché «solidarietà ai destinatari di queste aggressioni social».

Alla Ibarra è stata anche attribuita una falsa storia Instagram in cui campeggiava il -15 con il logo della società bianconera. A cascare nel fake sono stati veramente in tanti, tra cui Edoardo Mecca, imitatore e volto social e noto tifoso juventino: tra i commenti al suo tweet, decine di insulti di altri tifosi. 


Ultimo aggiornamento: Domenica 22 Gennaio 2023, 12:36

© RIPRODUZIONE RISERVATA