Eriksen, malore durante Danimarca-Finlandia: ipotesi aritmia cardiaca. L'agente: «Fuori pericolo». Il match finisce 0-1

Video

Paura durante Danimarca-Finlandia agli europei di calcio: al 42' del primo tempo l'interista Christian Eriksen è caduto a terra privo di sensi. Massaggio cardiaco in campo. Giocatori disperati, sulle prime il centrocampista non sembrava riprendere conoscenza. I compagni di squadra hanno fatto scudo sul calciatore per non farlo vedere. Le immagini tv hanno indugiato sul pubblico. Si ipotizza un arresto cardiaco. Il centrocampista della nazionale danese, 29 anni, stella anche dell'Inter scudettata di Antonio Conte, è caduto da solo sull'erba, senza che fosse sfiorato da nessun avversario.

 

Il cardiologo: «Per "fortuna" successo in campo, altrimenti saremmo qui a parlare d'altro»

 

Un Christian Eriksen vigile e cosciente è stato trasportato poi in barella fuori dal campo ed  è apparso su una immagine che circola sui social: lui stesso rassicura sulle sue condizioni dopo il grande spavento per il malore in campo durante Danimarca-Finlandia. 

 

 

SOSPIRO DI SOLLIEVO

Christian Eriksen è sveglio e rimane in condizioni stabili. Resterà in ospedale per sottoporsi ad ulteriori accertamenti”. È la federazione danese a far tirare al mondo un sospiro di sollievo per le condizioni dell’interista, accasciatosi al suolo al minuto 43 di Danimarca-Finlandia, terzo match dell’Europeo cominciato alle 18 a Copenaghen. “Respira e riesce a parlare: è fuori pericolo” ha riferito l’agente del giocatore, Martin Schoots, a una radio danese.

 

"Al 98% Eriksen ha avuto un problema di aritmia”. Così Il dottor Josep Brugada, cardiologo dell'Hospital Clínic, che ha spiegato la situazione del calciatore danese: "La rapidità di coloro che lo hanno soccorso è stata essenziale.”

 

Morten Boesen, il medico della nazionale danese, racconta i soccorsi in campo: “Siamo stati chiamati quando Eriksen è caduto a terra: quando siamo entrati in campo stava respirando e abbiamo controllato il suo polso: c’era battito, poi all’improvviso non l’abbiamo più sentito. E abbiamo cominciato ad intervenire per tenerlo in vita. Per fortuna lui si è aggrappato alla vita”.

 

Il match è ripreso alle ore 20,30. E' stato lo stesso Eriksen a chiedere ai suoi compagni di tornare a giocare. La partita si è poi conclusa con la vittoria 1-0 della Finlandia.

 

 

Il giocatore, aveva fatto sapere l'Uefa, «è stato trasferito in ospedale ed è stato stabilizzato».

 

 

 

 

 

Christian Eriksen è stato poi nominato dall'Uefa «man of the match» di Danimarca-Finlandia. «Il calcio è uno sport superbo e Christian lo pratica in modo superbo», ha spiegato la federazione europea, riprendendo in parte il messaggio pubblicato in precedenza dal presidente, Aleksander Ceferin. «Ti auguriamo una pronta guarigione, Christian», ha aggiunto l'Uefa su twitter.

 

 

COSA E' SUCCESSO IN CAMPO

 

Eriksen, che non aveva subito alcuno scontro di gioco durante il match, è stramazzato al suolo da solo. Dopo 10' di massaggio cardiaco sul terreno di gioco, quindi è uscito dal campo intubato trasportato in barella: il match è stato inizialmente sospeso. Poi si è giocato tutto il secondo tempo con il successo finlandese.

 

 

 

Momenti drammatici anche per la moglie di Eriksen che seguiva il match dalla tribuna ed è subito scesa in campo tra la lacrime. Prima che Eriksen uscisse dal campo, il portiere della nazionale danese l'ha avvicinata parlando con lei.

 

 

 

 

 


Ultimo aggiornamento: Domenica 13 Giugno 2021, 14:45

© RIPRODUZIONE RISERVATA