Nba Finals, Toronto batte i Warriors e vola sul 2-1. Lowry, lite con un tifoso: «Sia espulso a vita»

Nba Finals, Toronto batte i Warriors e vola sul 2-1. Lowry, lite con un tifoso: «Sia espulso a vita»

Fattore campo ancora ribaltato nelle NBA Finals, quest'anno più che mai avvincenti: i Toronto Raptors hanno espugnato la scorsa notte la Oracle Arena di Oakland e hanno battuto i Golden State Warriors 123-109 in gara 3, dopo che in gara 2 erano stati i Warriors a vincere in Canada. Ai detentori dell'anello non è bastato Stephen Curry, autore di 47 punti e record personale in una sfida playoff, trovandosi di nuovo a dover rincorrere i canadesi ora avanti 2-1 nella serie.

Alle finali NBA spunta Barack Obama: standing ovation a Toronto e cori «MVP! MVP!»

L'indirizzo della gara, che i Warriors hanno affrontato senza Kevin Durant, Klay Thompson e Kevon Looney, è stata da subito in favore della franchigia ospite avanti 36-29 dopo il primo parziale, 60-52 all'intervallo lungo. Nel terzo quarto il gap aumenta ulteriormente, 96-83, +13, e nel finale la squadra di Steve Kerr non ha la forza di ribaltare il risultato.



Vittoria che dà morale ai Raptors bravi a gestire al meglio la partita approfittando delle assenze di Golden State. Da segnalare i 30 punti di Kawhi Leonard, 23 per Kyle Lowry. L'appuntamento è ora con gara 4 in programma sempre alla Oracle Arena venerdì notte. In casa Warriors sarà una corsa contro il tempo per cercare di recuperare giocatori fondamentali quali Klay Thompson e Kevin Durant.
NERVI TESI, RABBIA LOWRY Kyle Lowry, giocatore dei Raptors, finito tra il pubblico nel tentativo di recuperare un pallone, è stato spintonato e offeso da un tifoso seduto nelle prime file. «Non c'è posto per questo, non aveva motivo di toccarmi. Non aveva alcun motivo per allungarsi di oltre due posti e avere un linguaggio volgare verso di me, non c'è posto per gente del genere nel nostro campionato, speriamo che non torni mai più ad assistere a una partita della Nba», le dure parole di Lowry a fine gara.
Giovedì 6 Giugno 2019, 13:42
© RIPRODUZIONE RISERVATA