Nba, i Nets vincono il derby. Super Luka Doncic trascina i Mavericks: i risultati delle partite

Nba, i Nets vincono il derby. Super Luka Doncic trascina i Mavericks: i risultati delle partite

Si sono concluse le partite di regular season Nba - giocate nella notte, ore italiane - negli Stati Uniti. I Dallas Mavericks hanno battuto gli Utah Jazz per 111 a 103. Bene anche i Brooklyn Nets, che hanno sorpassato per due soli punti i New York Knicks. Vincono anche i Raptors: la squadra di Toronto ha battuto i Washington Wizards per 103 a 101. Ecco i risultati delle altre partite giocate: San Antonio Spurs-Cleveland Cavaliers 101-125; Houston Rockets-Phoenix Suns 130-133; Minnesota Timberwolves-Sacramento Kings 116-106; Oklahoma City Thunder-Detroit Pistons 108-132.

Nba, a Gallinari il derby con Mannion. Si rialzano i Lakers

Dallas Mavericks-Utah Jazz

Il protagonista dei padroni di casa è ancora una volta Luka Doncic, autore di 31 punti, 9 rimbalzi e 8 assist: con il n.77 sloveno sul parquet i Mavericks cavalcano un record di 11-2 nell'ultimo mese abbondante e sembrano essere riusciti a lasciarsi alle spalle il pessimo avvio di stagione - sempre più lanciati verso i playoff. Da sottolineare anche la prestazione di Dorian Finney-Smith: 23 punti - massimo stagionale - con 5/12 dall'arco, 6 rimbalzi e 4 assist Con Kristaps Porzingis fermato da problemi al polso, coach Carlisle decide di concedere nuovamente spazio in quintetto a Nicolò Melli - in campo per 32 minuti, suo nuovo massimo stagionale per utilizzo. Il giocatore azzurro non trova il fondo della retina nonostante i sette tentativi (0/5 dall'arco), ma riesce ad avere lo stesso un impatto positivo sulla gara grazie ai suoi 7 rimbalzi, 2 stoppate e al +5 di plus/minus in un match complicato e con la rotazione Mavs ridotta al minimo.

NBA, gli Hawks di Gallinari ko contro i Nuggets. La partita finisce 126 a 102

Brooklyn Nets-New York Knicks

I Nets vincono a fatica e si riprendono in solitaria la testa della classifica della Eastern Conference, ma perdono per infortunio James Harden, il loro uomo migliore. Nel turno di questa notte in Nba, il barba è uscito dopo pochi minuti del derby con i New York Knicks, per un forte dolore al ginocchio, non è ancora chiaro se e quanto dovrà stare fermo. I Nets hanno comunque risolto la pratica Knicks per 114-112, trascinati dai 40 punti di Kyrie Irving.

Nba, Mannion mette il turbo, 19 punti in 29 minuti, ma non basta: i risultati delle partite

Toronto Raptors-Washington Wizards

Seconda vittoria consecutiva per Toronto grazie a un super Gary Trent Jr. che dalla lunga distanza porta avanti i Raptors: per lui a fine partita saranno 16 punti a cui si sommano i 22 di Pascal Siakam, i 15 con 7 rimbalzi e 5 assist di Brembry e i 14 di Og Anunoby. Raptors che dovevano fare a meno sia di Fred Van Vleet che di Kyle Lowry ma che con questa vittoria si avvicinano alla zona play-off. Per Washington è la quarta sconfitta nelle ultime cinque partite. L'assenza di Bradley Beal si fa sentire, anche se Russell Westbrook le prova tutte. L'ex Rockets colleziona l'ennesima prestazione da record (23 punti, 14 rimbalzi, 11 assist e diciannovesima tripla doppia stagionale), ma non basta agli Wizards che scivolano al tredicesimo posto a Est.

Nba, Gallinari decide la sfida con gli Spurs. Cadono ancora i Clippers

Houston Rockets-Phoenix Suns

I Suns si confermano ancora una volta come la seconda potenza a Ovest: sesta vittoria di fila, nona nelle ultime dieci gare e aggancio ai Jazz quasi riuscito. Gran parte del merito va a Devin Booker che segna 18 dei suoi 36 punti nel quarto periodo, decisivo nel mettere un freno alla rimonta di Houston. Per i Suns ennesima super prestazione di Chris Paul che ne mette 19 con 11 assist ( sono 500 le gare in carriera in doppia cifra per passaggi vincenti). Nota di merito anche per Deandre Ayton che con 27 punti raggiunge il suo massimo in carriera. Sconfitta amara per Houston che ha creduto fino all'ultimo nella rimonta. I Rockets mandano tre giocatori oltre i 20 punti segnati: 23 per Christian Wood, 21 per Kelly Olynyk e 20 per Kevin Porter Jr., ma non basta per evitare la quinta sconfitta di fila.

Basket, la svolta dell'Africa: debutta il 16 maggio la Lega professionistica patrocinata dalla Nba

San Antonio Spurs-Cleveland Cavaliers

Ottava sconfitta nelle ultime dieci gare per gli Spurs che cadono in casa contro i Cavaliers. Partita pessima dei texani ad eccezione di DeMar De Rozan che prova invano ad invertire le sorti di un match giocato sottotono dall'inizio alla fine: per lui 20 punti con 12/13 dalla lunetta. Cleveland che nonostante l'assenza di Jarrett Allen, si gode un Darius Garland scatenato che gioca la miglior partita offensiva della sua carriera: 37 punti con 14/22 dal campo, 7 assist e un paio di palloni recuperati in 30 minuti. Cleveland che interrompe una striscia negativa che durava da cinque partite.

I Clippers rimontano da -22 e battono Gallinari. Ok Utah e Bucks, torna a vincere Houston


Ultimo aggiornamento: Martedì 6 Aprile 2021, 13:13
© RIPRODUZIONE RISERVATA