Tour de France: O'Connor batte gli italiani, Pogacar è sempre più padrone

Video
di Carlo Gugliotta

A Tignes va in porto la fuga nella nona frazione del Tour de France. Sotto una pioggia torrenziale l'australiano Ben O'Connor ha regalato la gloria alla sua squadra, la formazione francese della Ag2r Citroen La Mondiale, imponendosi in solitaria dopo una lunga fuga. Il vincitore ha anche accarezzato il sogno della maglia gialla, in quanto la UAE Team Emirates di Tadej Pogacar ha concesso più di otto minuti di vantaggio ai fuggitivi, ma nel finale Richard Carapaz ha tentato un attacco che ha scatenato la risposta dello sloveno, che è arrivato a 6'02" dal vincitore ma conserva il simbolo del primato. 

Ottima prestazione degli azzurri Mattia Cattaneo e Sonny Colbrelli, rispettivamente secondo e terzo al traguardo. La giornata di oggi, che ha preceduto il giorno di riposo, ha quindi dato dimostrazione di quanto Tadej Pogacar sia il padre padrone di questo Tour de France: la Ineos Grenadiers non riesce a contenere lo strapotere dello sloveno, così come il Team Jumbo-Visma, che oggi ha perso Primoz Roglic, non partito in quanto molto sofferente dopo la caduta nella terza tappa. Nel team olandese ha perso terreno anche Wout Van Aert, giunto a oltre mezz'ora al traguardo quando stamattina era secondo. Oltre a Roglic si è ritirato anche Mathieu Van der Poel, che ha indossato la maglia gialla per sei giorni.

In questo momento, Pogacar ha 2'01" su O'Connor, 5'18" su Rigoberto Uran, 5'32" su Jonas Vingegaard e 5'33" su Richard Carapaz. Il migliore degli azzurri è Mattia Cattaneo, dodicesimo a oltre undici minuti.

 

 


Ultimo aggiornamento: Domenica 4 Luglio 2021, 19:42
© RIPRODUZIONE RISERVATA