Ciao Darwin, le indagini dimostrano irregolarità: «La piscina degli incidenti non era a norma»

Ciao Darwin è ormai finito ma non si fermano le indagini dopo gli incidenti gravi verificatisi durante le registrazioni del programma. Diversi concorrenti hanno subito lesioni, una delle quali anche piuttosto grave, nel gioco Genodrome, la cui parte finale consiste nel camminare su dei rulli scivolosi rischiando di finire in acqua.

Carolyn Smith ricomincia la chemio dopo Ballando: «C'è ancora un tumore da cacciare»

La Procura di Roma ha svolto dei controlli dopo le denunce e ha scoperto che la piscina nella quale veniva fatto il gioco in realtà non era a norma. Di fatto non è stato indagato nessuno ma sono emerse delle irregolarità: pare infatti, come riporta Il Tempo, che l'acqua fosse troppo bassa e che questo possa essere stato il motivo delle lesioni riportate da alcuni concorrenti. Inizialmente furono sequestrati i rulli, ma pare che le irregolarità riguardino invece la piscina stessa. 

Il gioco in sé ha dei rischi dei quali i concorrenti sono informati, tanto che prima di parteciparvi devono tutti firmare una liberatoria. Nello scorso aprile  Gabriele Marchetti e Deborah Bianchi hanno subito degli infortuni, il primo piuttosto gravi, tanto da rischiare la paralisi, così la famiglia ha deciso di sporgere denuncia e ora si attende l'esito delle indagini.
 
Venerdì 14 Giugno 2019, 16:49
© RIPRODUZIONE RISERVATA