Angelina Jolie fa causa (anonima) all'Fbi: «Perché non avete arrestato Brad Pitt?»

Angelina Jolie fa causa (anonima) all'Fbi: «Perché non avete arrestato Brad Pitt?»

Angelina Jolie ha presentato una causa anonima contro l'Fbi chiedendo perché non ha arrestato Brad Pitt. Secondo i media Usa, l'attrice è stata identificata come la querelante 'Jane Doe' in un procedimento contro il Bureau per il Freedom of Information Act, in cui domanda perché l'agenzia abbia chiuso un'indagine per aggressione nel 2016 sul suo «allora marito».

In quell'occasione Jolie aveva affermato che lui aveva «aggredito fisicamente e verbalmente» lei e i loro figli. A un agente federale aveva detto che Pitt era «pazzo» e si era imbarcato su un aereo privato dalla Francia agli Stati Uniti insieme a lei e ai loro sei figli, lo aveva accusato di aver preso a pugni il soffitto dell'aereo più volte gridando «stai rovinando questa famiglia». Pitt avrebbe poi attaccato uno dei loro figli, lei lo avrebbe difeso e si sarebbe ferita al gomito. Poi l'attrice lo ha accusato di averle versato della birra addosso in un altro momento del volo.

Sei giorni dopo, Jolie ha chiesto il divorzio. I media hanno riferito che il vice procuratore Usa ha incontrato l'agente federale nel novembre 2017 e ha deciso di non procedere con la denuncia contro Pitt. Jolie ha quindi intentato una causa anonima contro l'Fbi nella speranza di ottenere documenti relativi all'inchiesta federale contro l'ex marito, il quale ha negato tutte le accuse. 


Ultimo aggiornamento: Mercoledì 17 Agosto 2022, 20:18
© RIPRODUZIONE RISERVATA