Coronavirus, chi ha il gruppo sanguigno più esposto?

LOLNEWS.IT - Continuano incessantemente le ricerche sul Covid-19, al fine di velocizzare la scoperta e la sperimentazione di una terapia condivisa a livello mondiale: un recente studio, per esempio, si è concentrato sul legame tra Coronavirus e il gruppo sanguigno, esaminando 2000 soggetti in Cina. Dai dati ematici raccolti relativi ad una ricerca preliminare condotta a Wuhan e Shenzhen emerge che i pazienti con il gruppo sanguigno A erano maggiormente esposti al contagio da Coronavirus, rispetto – per esempio – a chi aveva il gruppo 0. Un po’ di numeri: dei 206 pazienti deceduti a causa di Covid-19 a Wuhan, 85 avevano gruppo sanguigno di tipo A, rispetto ai 52 con tipo 0: ciò equivale al 63% in più e questo “modello” è stato ravvisato in molteplici fasce di età e sesso. Inoltre, al più elevato tasso di infezione si aggiungeva anche l’osservazione di sintomi più gravi secondo gli scienziati guidati da Wang Xinghuan. Foto@Shutterstock
Leggi anche: >> CORONAVIRUS, PIÙ COLPITI GLI UOMINI CHE LE DONNE: LA RICERCA SUGLI ORMONI
Ultimo aggiornamento: Mercoledì 18 Marzo 2020, 12:13
© RIPRODUZIONE RISERVATA