Vaccini Lazio, come anticipare la data del richiamo: differenze tra Pfizer, Moderna e Astrazeneca

Vaccini Lazio, come anticipare la data del richiamo: differenze tra Pfizer, Moderna e Astrazeneca

Con l'avanzare della variante Delta sono cambiate le date dei richiami dei vaccini nel Lazio. L'obiettivo della Regione è quello di cercare di concludere il ciclo vaccinale nel più breve tempo possibile, così poi da iniziare a chiudere gli hub vaccinali a inizio agosto e proseguire dopo, eventualmente, la campagna di vaccinazione per la terza dose presso i medici di base. A settembre, infatti, dovrebbe essere pronto il sistema che permetterà, sul sito di Salute Lazio, la prenotazione del vaccino presso un medico di famiglia: anche per chi è preso in carico da un sanitario che non vaccina. E questo perché la piattaforma consentirà di trovarne un altro. Ma nel frattempo diversi utenti sono ancora in attesa della seconda iniezione che, in determinati casi, si può anticipare.

Come anticipare richiamo Pfizer

Chi prenota oggi il vaccino Pfizer ha la data del richiamo fissata dopo 21 giorni. Ma non è accaduto sempre così nel Lazio. Il 17 maggio la Regione aveva deciso di posticipare l'appuntamento per la seconda dose a 35 giorni. Una scelta compiuta per aumentare le prime vaccinazioni delle persone che avevano deciso di vaccinarsi con il farmaco a Rna messaggero, visto che la disponibilità delle dosi era limitata. Poi il cambio: dal 13 giugno la data dei richiami di Pfizer era tornata a tre settimane dalla prima. E quindi come all'inizio. Tutti quelli che hanno quindi l'appuntamento per la seconda iniezione oltre i 21 giorni possono chiamare il numero di Salute Lazio e chiedere se ci sono disponibilità per anticipare la data. Per le richieste si può contattare il numero del centro vaccinale dove si deve ricevere la seconda iniezione oppure lo 06164161841. Si può telefonare dal lunedì al venerdì, dalle 7.30 alle 19.30, mentre il sabato dalle 7.30 fino alle 13.00.

Effetti collaterali Pfizer: febbre, dolori muscolari e differenze tra prima e seconda dose. Cosa c’è da sapere

​Come anticipare richiamo Moderna

Stessa sorte di Pfizer è toccata a Moderna. Ora i richiami per il vaccino a Rna messaggero sono a 28 giorni, ma prima erano a 35. Uno spostamento avvenuto lo scorso 13 giugno e dovuto, anche in questo caso, a una maggiore disponibilità di dosi. Anche se, è bene ricordarlo, le scorte del farmaco anti Covid statunitense sono più basse di Pfizer. Questo il motivo che aveva portato, dal 17 maggio al 13 giugno a tenere la data del richiamo a 35 giorni. Per questo, tuttavia, ci sono ancora alcune persone in attesa della seconda iniezione che hanno la data fissata a 35 giorni. Per anticipare il richiamo si può quindi provare a chiamare il numero del centro vaccinale dove si deve ricevere la seconda iniezione oppure il numero 06164161841. Si può telefonare dal lunedì al venerdì, dalle 7.30 alle 19.30, mentre il sabato dalle 7.30 fino alle 13.00. Ma non è detto che cambi: anche perché l'agenda del Lazio per i vaccini è fissata e già organizzata.

Brilla Moderna su nuovo contratto per fornitura vaccino ad Argentina

 

Vaccini in azienda, nel Lazio si parte il 7 giugno. Open day per over 35 con AstraZeneca

Come anticipare richiamo Astrazeneca

Nel Lazio l'appuntamento per la seconda iniezione di Astrazeneca è ora fissato a 56 giorni e non più a 77 giorni. La data dei richiami è stata anticipata verso fine giugno per contrastare l'avanzare della variante Delta. In Gran Bretagna si era visto, e si vede tuttora, che i contagi iniziavano a salire per via della facilità (e velocità) con cui la nuova mutazione del covid si trasmette. Così la data della seconda iniezione è stata anticipata. E i nuovi appuntamenti, Open day compresi, sono indicati sul sito della Regione.

ReiThera, vaccino italiano «efficace al 99% dopo la seconda dose». Ma i finanziamenti restano bloccati


Ultimo aggiornamento: Mercoledì 14 Luglio 2021, 09:17
© RIPRODUZIONE RISERVATA