Vaccini in azienda, nel Lazio si parte il 7 giugno. Open day per over 35 con AstraZeneca
di Francesco Pacifico

Vaccini in azienda, nel Lazio si parte il 7 giugno. Open day per over 35 con AstraZeneca

C'è una data di massima - il 7 giugno - e la volontà di partire al più presto. Anche perché, su questo fronte, altre Regioni come la Campania si sono già date da fare. Ed è stato già scelto il vaccino da iniettare: quello di AstraZeneca. Come promesso dall'assessore alla Salute, Alessio D'Amato, partiranno a giugno le vaccinazioni in azienda. Finora sono state oltre 300 le imprese del Lazio, che hanno dato disponibilità a immunizzare i loro lavoratori, ma prima di partire ci sono alcuni nodi da risolvere. Alcuni non da poco.

Open day Astrazeneca Lazio: vaccino anche agli over 35 il 22 e 23 maggio. Come e dove prenotarsi

Ieri la Regione ha fatto il punto in un incontro con i sindacati, mentre ci sono stati già contatti anche con le associazioni di rappresentanza delle imprese. La prossima settimana le parti, con le Asl, si vedranno per firmare un protocollo, come prevede l'accordo nazionale tra governo, le realtà datoriali (Confindustria in testa) e i sindacati confederali. Via Cristoforo Colombo vuole partire entro la prima decade di giugno e ci sarebbero una decina di imprese già pronte. Tra queste, ci sono in prima linea le municipalizzate di proprietà del Comune come Acea - che ha già aperto un hub aperto al pubblico e non soltanto ai propri dipendenti -, l'Atac e l'Ama, ma anche grandi partecipate statali (Enel, Leonardo o la Rai) colossi delle telecomunicazioni come Tim e Wind3. Soprattutto Regione e sindacati vorrebbero iniziare a somministrare il farmaco alle categorie di lavoratori più esposti al contatto con il pubblico o quelli dove sono maggiori i rischi d'infortuni. E in quest'ottica diventa centrale trovare un'intesa con la grande distribuzione, con i supermercati.

Maturità a prova di Covid: ecco dove si vaccineranno gli studenti. Il virus in ritirata

A CARICO DELLE IMPRESE
Il farmaco utilizzato sarà AstraZeneca, fornito gratuitamente dalla Regione, mentre l'intera gestione delle somministrazione sarà totalmente a carico delle aziende. Che si accolleranno i costi anche dei medici e degli infermieri che devono inoculare il vaccino. Per quanto riguarda le prenotazioni, non si procederà per classi d'età, ma - come detto - in base al grado di rischio del lavoratore. Anche per questo bisogna velocemente garantire uno scambio di informazioni tra anagrafe vaccinale regionale, Inail e aziende stesse. Ma quest'operazione è di più di largo respiro di quanto si pensi e non serve soltanto per accelerare la campagna in generazioni - soprattutto quella dei quarantenni e dei sessantenni - dove i numeri sono ancora bassi. Non a caso l'assessore D'Amato ieri ha ricordato che «nel Lazio si deve raggiungere l'immunità di gregge ad agosto». Vaccinare in azienda sarà centrale nella gestione dell'immunizzazione in autunno, quando si dovrà fare un terzo richiamo e il numero degli hub in azione, adesso capillare sul territorio, sarà gioco forza ridimensionato.
Intanto tra oggi e domani si terrà un nuovo open day in 30 hub della Regione: visti ancora i posti liberi per le prenotazioni, la Regione ha deciso di aprirlo anche agli over35. Eventi simili si organizzeranno per tutta l'estate. Da lunedì, invece, si potranno fissare gli appuntamenti per l'inoculazione anche nelle 1.110 farmacie del Lazio (700 a Roma), che hanno aderito alla campagna vaccinale. Ventiquattr'ore dopo, cioè martedì, si potranno prenotare gli italiani residenti all'estero iscritti all'Aire (ma tornati nel Belpaese durante la pandemia) così come il personale navigante e quello delle ambasciate presenti nella Capitale. Entro la fine della prossima settimana, potranno farlo anche i residenti tra i 43 e 40 anni.

Va avanti anche la macchina per organizzare le vaccinazioni ai circa 50mila maturandi del Lazio. La Regione, ieri, ha spedito alle scuole l'informativa sulle modalità di prenotazione, che partiranno da giovedì prossimo attraverso il portare SaluteLazio.it. Le somministrazioni avverranno tra martedì 1, mercoledì 2 e giovedì 3 giugno in oltre 80 hub vaccinali di tutta la regione.
 


Ultimo aggiornamento: Sabato 22 Maggio 2021, 07:03
© RIPRODUZIONE RISERVATA