Toninelli querelato da Berlusconi: «Mi chiede più di 200mila euro, ma non li ho»

Video

Danilo Toninelli è stato querelato da Silvio Berlusconi. L'ex premier, secondo quanto raccontato dall'ex ministro M5s sui social, chiederebbe un risarcimento da oltre 200mila euro. Una somma che Toninelli dichiara di non possedere. «Berlusconi mi chiede non meno di 200mila euro di danni perché, secondo i suoi avvocati, lo avrei diffamato», scrive l'ex ministro su Facebook. «Pensate voi che in questi anni ne ho restituiti a tutti voi cittadini (anche a lui quindi) ben di più», aggiunge con vena polemica.

 

 

Toninelli prosegue: «L'ho fatto volentieri, perché per noi del MoVimento 5 Stelle fare politica vuol dire mettersi al servizio dei cittadini, e non arricchirsi con i loro soldi». E attacca: «Forse Berlusconi non sa quindi che il conto corrente di un portavoce del MoVimento non è come quello di un parlamentare di Forza Italia o di qualsiasi altro partito. Io questi soldi non li ho, ma lotterò per difendere le mie ragioni». Berlusconi ha citato per diffamazione Toninelli per una serie di dichiarazioni, rese fra il 2017 e il 2019, in cui veniva definito «impresentabile», «un condannato in via definitiva» e «barzelletta».

Video

 


Ultimo aggiornamento: Giovedì 17 Giugno 2021, 17:25
© RIPRODUZIONE RISERVATA