Liguria, Basilicata e Umbria restano arancioni, Bolzano rossa. Speranza: «Con Rt sotto 1 valutiamo fase nuova»

Liguria, Basilicata e Umbria restano arancioni, Bolzano rossa. Speranza: «Con Rt sotto 1 valutiamo fase nuova»

Liguria, Basilicata e Umbria restano arancioni, Bolzano resta rossa. Il ministro della Salute Roberto Speranza questa mattina ha firmato una nuova ordinanza per rinnovare le misure restrittive relative alla Provincia autonoma di Bolzano e alle Regioni Liguria, Basilicata e Umbria: l'ordinanza è valida fino al 3 dicembre 2020, ferma restando la possibilità di nuova classificazione prevista dal decreto del Presidente del Consiglio dei ministri del 3 novembre.

 

 

Ricordiamo che le regioni attualmente rosse sono Lombardia, Piemonte, Valle d’Aosta, Toscana, Campania, Calabria e Provincia autonoma di Bolzano. Quelle arancioni sono Friuli Venezia Giulia, Liguria, Emilia Romagna, Marche, Umbria, Abruzzo, Puglia, Basilicata e Sicilia. Quelle gialle Lazio, Molise, Veneto, Sardegna e Provincia autonoma di Trento.

 

Al Tg5 Speranza ha invitato alla prudenza, ma con una punta di ottimismo: «In un quadro epidemiologico diverso, con Rt sotto 1 potremo valutare di riaprire anche una fase diversa nel Paese. Ma ci vuole prudenza, non bisogna correre», le parole del ministro in riferimento alle prossime settimane, in particolare alle feste di Natale, ormai al centro del dibattito. «C’è ancora una pressione molto alta sulle nostre strutture sanitarie», ha ammonito Speranza.


Ultimo aggiornamento: Martedì 24 Novembre 2020, 14:26
© RIPRODUZIONE RISERVATA