Sarri, doppio assalto: alla Lokomotiv in Europa League e all'Assocalciatori
di Enrico Sarzanini

Sarri, doppio assalto: alla Lokomotiv in Europa League e all'Assocalciatori

Chiudere in anticipo il discorso qualificazione per potersi concentrare sul campionato. Vigilia di Europa League per la Lazio che alle 18.45 affronta la Lokomotiv nel gelo di Mosca. Il tecnico Sarri vorrebbe parlare solo di campo ma punta nuovamente il dito contro un calendario troppo fitto: Non possiamo pensare di andare in giro per l'Europa e non provare ad arrivare alla qualificazione, ma l'Europa fatta così è un problema. Una vecchia questione in passato già sollevata dall'allenatore: Prima si poteva giocare il lunedì in campionato, ora quasi mai, il calendario così è difficile e per me porta a un deterioramento della qualità delle partite.

 

Roma, Mourinho e la “strana finale” contro lo Zorya. Zaniolo dall'inizio

 

 


Sulla stessa lunghezza d'onda il difensore Acerbi: C'è una media di 75 partite l'anno e per 50 match si gioca ogni tre giorni. Poi Sarri manda una frecciatina all'Assocalciatori: Tante squadre sono senza quattro giocatori, mi meraviglio che la loro associazione (l'Aic, ndr) stia zitta. Si protesta per una settimana in più di vacanze a Natale, poi non dice nulla per tutte queste partite. Chiusa la questione c'è da pensare al campo: Sarà una gara molto più difficile rispetto all'andata e dovremo scendere in campo senza fare calcoli.
Probabile formazione: Strakosha; Lazzari, Luiz Felipe, Acerbi, Hysaj; Luis Alberto, Leiva, Basic; Felipe Anderson, Immobile, Zaccagni.


Ultimo aggiornamento: Giovedì 25 Novembre 2021, 09:29

© RIPRODUZIONE RISERVATA