Sara Gama, la capitana della nazionale insultata sui social: «Quella non è italiana»

Sara Gama, la capitana della nazionale insultata sui social: «Quella non è italiana»

Una bella vittoria sporcata da offese ignobili sui social. La Nazionale femminile di calcio trionfa al Mondiale contro l'Australia  ma a macchiare il debutto delle azzurre sono gli insulti razzisti comparsi sui social nei confronti di Sara Gama, il capitano dell'Italia. La trentenne nella foto ufficiale pubblicata sulle pagine social ufficiali della Nazionale, è ritratta in primo piano con una mano sul cuore circondata dalle compagne di squadra. E sotto compaiono dei commenti davvero poco gradevoli come riporta Open: «Non capisco perché solo una ha la mano sul cuore e non essere italiana».

Le Azzurre volano anche negli ascolti: 3,5 milioni davanti alla tv

Mondiali, Bertolini: «Ora l'Italia si innamori del calcio femminile»



E ancora: “Quella sarà anche nata in Italia, avrà la cittadinanza italiana, parlerà italiano ma, mi dispiace, non è italiana. Non ne possiede né le caratteristiche né i cromosomi”; “Come fa a essere italiana“; “Te pareva che la giocatrice africana della nazionale italiana di calcio femminile non la mettessero in primissimo piano?”.

E poi gli attacchi a tutto il calcio femminile:
«Dovrebbero proporre un bello spettacolo per avere pubblico e quindi soldi, e per ora quello che propongono è imbarazzante per chi ama il calcio. Non è questione di pari opportunità, il calcio femminile fa semplicemente schifo».  Ma qui di imbarrazzante ci sono solo le cose che scrivono.
 
 


 
Lunedì 10 Giugno 2019, 15:15
© RIPRODUZIONE RISERVATA