Variante Covid a scuola, chiusi due istituti
di Lorena Loiacono

Roma, variante Covid a scuola, chiusi due istituti

La variante inglese del Covid è arrivata a Roma, nelle classi di un istituto comprensivo di via di Villa Chigi e in uno di Acilia. Il primo caso riguarda un alunno positivo nella scuola dell'infanzia ed elementare della Sinopoli-Ferrini nel quartiere Africano e così tutta la scuola da oggi resta chiusa. L'attenzione sulla variante inglese è altissima anche perché sembra potersi diffondere molto facilmente anche tra i più giovani.

 


Quindi sulle scuole c'è la massima allerta. Alla Ferrini niente lezioni fino a mercoledì, quando partirà la didattica online, per consentire ai docenti e al personale ausiliario di sottoporsi allo screening nelle giornate di oggi e domani. Dopo l'analisi degli esiti dei tamponi nasali faringei, si deciderà se tornare giovedì in presenza. L'istituto, su indicazione della Asl, oggi provvederà con la sanificazione dell'intera struttura. E non è l'unico caso, anche la Asl Rm 3 ha disposto la chiusura del plesso di via Gherardi, Malafede 2, dell'istituto Carotenuto di Acilia: resteranno in quarantena 215 alunni e 45 tra docenti e personale scolastico. L'allarme è scattato la scorsa settimana quando il virus del covid si è diffuso velocemente raggiungendo 12 bambini e, compresi i famigliari, sono stati 20 i casi registrati.

 


Ieri è arrivata la decisione della Asl: c'è la variante, si chiude tutta la scuola. Intanto resta chiuso da oggi anche l'istituto comprensivo di piazza Damiano Sauli, nel plesso Alonzi: negli ultimi giorni sono stati segnalati diversi casi di positivi al covid, anche 8 in una sola classe, e così la Asl ha deciso di chiudere in via precauzionale le classi dell'intero plesso Alonzi. Per il momento non è prevista una data di rientro che sarà decisa nelle prossime ore, in base allo screening sul personale e sui ragazzi.


Ultimo aggiornamento: Lunedì 22 Febbraio 2021, 09:46
© RIPRODUZIONE RISERVATA