Antonio Del Greco, ex dirigente Polizia e investigatore: «Quanti depistaggi la verità è lontana»

Caso Orlandi. Antonio Del Greco, ex dirigente Polizia e investigatore: «Quanti depistaggi la verità è lontana»

Antonio Del Greco, ex dirigente generale della Polizia e investigatore: cosa pensa a proposito delle tombe senza ossa?
«Non mi meraviglia. Ho condotto diverse indagini dove i resti dei defunti erano stati rubati, venduti o comunque traslati senza lasciare traccia».

Emanuela Orlandi, le tombe in Vaticano sono vuote. Sparite pure le ossa di due principesse. Il fratello Pietro: «Incredibile»​



Ma si sperava di trovare i resti di Emanuela Orlandi...
«Anche in passato, vedi la storia di De Pedis, sono stati fatti annunci sul ritrovamento di Emanuela in alcune nicchie. Certo, sarebbe un po' anomalo disfarsi di un cadavere mettendolo dentro una tomba...».

Le tombe vuote chiudono il caso Orlandi?
«Macché. Bisognerebbe accertare quando sono state aperte l'ultima volta. La Scientifica ne ha i mezzi. Invece siamo lontani dalla verità nel caso Orlandi, ci sono stati troppi depistaggi».

Cosa ricorda?
«Che all'epoca c'erano altri due casi di ragazzine sparite. Uno fu risolto, tutt'ora resta da chiarire anche quello di Mirella Gregori. Ma nessuno ne parla e non è giusto».
Venerdì 12 Luglio 2019, 05:01
© RIPRODUZIONE RISERVATA