Omicidio a Colleferro, ragazzo di 21 anni ucciso a calci e pugni in una rissa. Gli amici: «Uno scambio di persona»

Omicidio a Colleferro, ragazzo di 21 anni ucciso a calci e pugni in una rissa. Gli amici: «Uno scambio di persona»

Notte di follia a Colleferro, in provincia di Roma. Un ragazzo di 21 anni, Willy Monteiro, è morto in seguito ad una violenta rissa scoppiata tra due gruppi di giovani in centro in piazza ItaliaIl ragazzo di 21 anni, di origine capoverdiana e promessa della locale squadra di calcio, è deceduto a Colleferro intorno alle 5 del mattino dopo essere stato aggredito, picchiato e lasciato a terra in fin di vita.

 

 

Il giovane si trovava nei pressi di largo Oberdan, zona frequentata dai ragazzi per i locali notturni. Quando i carabinieri della compagnia di Colleferro sono intervenuti per rissa hanno allertato immediatamente i soccorsi, ma il 21enne di Paliano (Frosinone) trasportato in ambulanza all'ospedale più vicino non ce l'ha fatta. Al momento per l'aggressione sono state fermate quattro persone e la loro posizione è al vaglio dei carabinieri. Le indagini sono in corso.

Per gli amici di Willy la tragedia sarebbe dovuta ad uno scambio di persona per via del colore della pelle. Si dicono sciuri che non avrebbe mai preso parte ad una rissa se non per provare a calmare le acque. «Mai un litigio, mai un problema adolescenziale o di scuola. Sempre ligio, rispettoso delle regole e del prossimo», hanno dichiarato - sconvolti -  all'Agi i ragazzi di Paliano. 


Ultimo aggiornamento: Domenica 6 Settembre 2020, 18:17
© RIPRODUZIONE RISERVATA