Milano, la Procura indaga sulla velocità del tram che ha travolto Luca

Milano, la Procura indaga sulla velocità del tram che ha travolto Luca

di Simona Romanò

Chiarire a quale velocità stesse viaggiando il jumbotram della linea 16 e se ci siano stati ritardi o problemi nella frenata del mezzo che, martedì mattina, ha travolto e ucciso il 14enne Luca Marengoni, in via Tito Livio a Milano. Il ragazzino si stava recando in bicicletta al liceo scientifico Einstein, che frequentava come suo fratello. La Procura, per calcolare la velocità, disporrà una consulenza cinematica, affidata ad esperti. Il tram, intanto, è sotto sequestro nel deposito Atm di Baggio per l’analisi sulla scatola nera. 

 

AUTISTA

Nell’inchiesta, condotta dalla polizia locale e coordinata dal pm Maria Cristina Ria, l’autista, 55 anni, è indagato, come atto dovuto,  per omicidio colposo stradale. È negativo all’alcoltest e ora si attendono gli esami tossicologici completi. Oltre all’esito dell’autopsia sul corpo del ragazzino, per poi fissare i funerali, quando sarà proclamato il lutto cittadino. Nel frattempo, le autorità ascoltano i testimoni e  visionano le telecamere del quartiere  (una prima relazione è già in Procura).

RICOSTRUZIONE

Secondo i presenti, Luca pedalava al centro della strada e avrebbe provato ad attraversare i binari all’altezza del lembo asfaltato di via Ammiano. In quel punto non sarebbe consentito l’attraversamento di pedoni o ciclisti. Inoltre, è emerso che l’autista lo avrebbe visto, infatti, ha scampanellato e tentato di frenare ma non ha potuto evitare l’impatto. E per il 14enne non c’è stato nulla da fare.

SCHIANTO

La bicicletta di Luca, grigia, in alluminio, è spezzata in tre punti. È finita incastrata sotto il tram: i vigili di fuoco hanno sollevato parzialmente il mezzo per estrarla, insieme al corpo. È ancora da capire perché il giovane abbia effettuato quella svolta mortale, se non avesse sentito sopraggiungere il jumbotram, oppure credeva di schivarlo.  


Ultimo aggiornamento: Giovedì 10 Novembre 2022, 06:20
© RIPRODUZIONE RISERVATA