Escursionista precipita per 70 metri in un canalone sul Resegone: morta 40enne

Escursionista precipita per 70 metri in un canalone sul Resegone: morta 40enne

La donna era in compagnia di un altro escursionista che dopo l'incidente ha immediatamente dato l'allarme

Tragedia questo pomeriggio sul monte Resegone, sopra Lecco. Una donna lituana di 40 anni è morta mentre stava affrontando un'escursione sul monte. L'escursionista è precipitata nel canalone Comera mentre stava percorrendo il principale sentiero che conduce alla vetta, situata a quota 1875 metri. La donna era in compagnia di un altro escursionista suo connazionale sul sentiero che scende dal rifugio Azzoni. Arrivati nei pressi del canale Comera, appena prima della località Bedoletta, la 40enne, complici con ogni probabilità le condizioni del terreno rese insidiose dal maltempo, è precipitata per una settantina di metri. La dinamica è in corso di accertamento.

 

Leggi anche > Pescara, ucciso e gettato nel fiume con la carriola: arrestato un vicino di casa

 

Immediata la richiesta di aiuto. Sul posto sono intervenuti i tecnici della Stazione di Lecco del Soccorso alpino, XIX Delegazione Lariana, e i Vigili del fuoco. È stato mobilitato l'elisoccorso, che però non è riuscito a intervenire, ostacolato da nuvole e pioggia. L’équipe medica ha però raggiunto i Piani d’Erna dove il sanitari non hanno potuto far altro che constatare il decesso. L’altro escursionista, illeso, è stato accompagnato a valle dalle squadre. Il recupero della salma avverrà nelle prossime ore. La zona, dove in passato si sono già registrati incidenti mortali, è particolarmente impervia e di difficile accesso, inoltre, al momento sono in corso precipitazioni, con neve e pioggia.


Ultimo aggiornamento: Giovedì 25 Novembre 2021, 22:20
© RIPRODUZIONE RISERVATA