Finge di ordinare una pizza e chiama i carabinieri per sottrarsi alle botte del marito

Rimini, finge di ordinare una pizza e chiama i carabinieri per sottrarsi alle botte del marito

Per sfuggire alle botte del marito ha fatto finta di ordinare al telefono una pizza e invece ha chiesto aiuto ai carabinieri. La donna subiva i maltrattamenti da tre anni, botte che non ha mai trovato al forza di denunciare. L'altra sera, l'ennesima aggressione. La quarantenne di Rimini per sottrarsi alla violenza del marito ha preso il telefono e ha chiamato i carabinieri. «Vorrei una pizza - ha detto al centralino - a questo indirizzo..». 

Al carabiniere in ascolto di quella strana telefonata aveva ripetuto più volte l'indirizzo al quale la pizza speciale doveva essere consegnata al più presto. Proprio come in un famoso spot televisivo americano contro la violenza sulle donne, l'intervento dei militari della compagnia di Rimini è stato attivato grazie all'escamotage di un'ordinazione telefonica e all'intuito di un maresciallo che hanno portato all'arresto per maltrattamenti in famiglia e lesioni personali di un 40enne originario del Milanese. Al carabiniere in ascolto di quella strana telefonata aveva ripetuto più volte l'indirizzo al quale la pizza speciale doveva essere consegnata al più presto.

Proprio come in un famoso spot televisivo americano contro la violenza sulle donne, l'intervento dei militari della compagnia di Rimini è stato attivato grazie all'escamotage di un'ordinazione telefonica e all'intuito di un maresciallo che hanno portato all'arresto per maltrattamenti in famiglia e lesioni personali di un 40enne originario del Milanese.  Dopo i primi mesi di convivenza l'uomo era diventato violento con scatti d'ira immotivati e anche autolesionisti. In preda ad alcol e droga, picchiava e minacciava la donna che finiva spesso ricoverata in ospedale. Ai medici, però, tutte le volte che si presentava con una costola incrinata, una mano rotta, un occhio nero o un morso sulla guancia, raccontava scuse di banali incidenti domestici, convinta di amare ancora l'uomo e di non volerlo denunciare.

L'ultimo episodio, il più grave. L'uomo ha sbattuto la testa della moglie contro il muro. Lei, approfittando di un momento di lontananza del coniuge, ha allora chiamato i carabinieri ordinando la pizza. Quando la pattuglia è arrivata, l'uomo
 si è nascosto nel ripostiglio e ha tentato di lanciarsi dalla finestra del quarto piano, ma i carabinieri lo hanno afferrato per le gambe. 


 
Giovedì 14 Novembre 2019, 19:04
© RIPRODUZIONE RISERVATA