Torino, sorprende i ladri in casa: architetto ucciso da un colpo di pistola all'addome

Video

Un architetto di 50 anni, Roberto Mottura, è morto stamattina dopo aver sorpreso dei ladri nel suo appartamento. L'uomo è stato soccorso per quello che sembrava un malore ed è deceduto durante il tentativo di rianimazione. Solo successivamente, nel corso degli accertamenti, i carabinieri hanno trovato un bossolo.

 

Crema, bimbo si fa male all'asilo. Indagata la sindaca Stefania Bonaldi, rivolta Anci e primi cittadini: «Ora basta, siamo nel mirino»

 

 

 

La vittima è stata colpita al basso addome nella sua abitazione a Piossasco (Torino), colpito da un proiettile sparato con una pistola di piccolo calibro mentre, con ogni probabilità stava tentando di bloccare i ladri che si erano introdotti in casa. Da una prima ricostruzione dell'accaduto, sembrerebbe che i malviventi fossero almeno due e che si siano introdotti all'interno dell'abitazione, mediante la rottura di un' anta di una finestra collocata a 2 metri di altezza dalla strada.

 

Video

 

Sorpresi subito dal proprietario dentro casa, non dovrebbero essere riusciti a rubare nulla, dall'appartamento, infatti, sembra non mancare nulla. Per guadagnare la fuga dalla medesima finestra di accesso, uno di loro avrebbe esploso un solo colpo di pistola che ha raggiunto la vittima. Sul posto il comandante provinciale dei carabinieri di Torino, mentre proseguono i rilievi tecnico scientifici da parte dei militari del nucleo investigativo.


Ultimo aggiornamento: Mercoledì 9 Giugno 2021, 14:38
© RIPRODUZIONE RISERVATA