Tony Colombo, troupe di Non è l'Arena aggredita mentre cercava di intervistarlo: calci e spintoni alla festa privata

Tony Colombo, troupe di Non è l'Arena aggredita mentre cercava di intervistarlo: calci e spintoni alla festa privata

Una troupe di "Non è l'arena" è stata aggredita dopo essersi avvicinata a Tony Colombo nel tentativo di intervistarlo. Sono volati calci e spintoni durante la calca a un evento in cui era presente il cantante neomelodico indagato dalla Procura di Napoli per un concerto non autorizzato. Colombo è anche un volto televisivo e recentemente è finito al centro di un'inchiesta di Fanpage per presunti legami con la Camorra. Le immagini del sontuoso matrimonio con Tina Rispoli, vedova di un boss, hanno fatto il giro dei media. 

Leggi anche > «Ha sottratto 130mila euro a una malata di cancro»: il 'finanziere' Proto patteggia 4 anni per truffa

Gli operatori e il giornalista del programma de La 7 si trovavano a una festa privata e avevano tentato di avvinarsi al cantante, ma i presenti li hanno subito allontanati. La situazione pare sia poi degenerata al punto che sul posto sono intervenuti i carabinieri della Compagnia Napoli Centro, che hanno identificato alcuni dei presenti alla festa e stanno vagliando le loro eventuali responsabilità. Non ci sono denunciati al momento.



Tony Colombo si è sposato nella primavera scorsa ed è indagato insieme ad altre sette persone, tra le quali il fratello del sindaco, Claudio de Magistris, accusate di abuso d'ufficio. 

Solo pochi giorni fa era circolata la notizia di un blitz delle forze dell'ordine a un altro suo concerto. ​«Tony Colombo è scappato via dopo che ho pagato 2000 euro», aveva detto la signora che lo aveva ingaggiato. «Ma quale blitz, ho dovuto interrompere quando ho capito che non c’erano i permessi», ha dichiarato il neomelodico sui social dove ha promesso: «Sarò il primo artista a rifiutare le feste se non sono in regola».
 
Giovedì 14 Novembre 2019, 22:57
© RIPRODUZIONE RISERVATA