Terremoto a Forlì-Cesena, un'altra scossa nella notte dopo le due di ieri

Terremoto a Forlì-Cesena, un'altra scossa nella notte di magnitudo 3.6. ieri altre due, la più forte 3.7

Una nuova scossa di terremoto di magnitudo 3.6 è stata registrata a 00:01 in Romagna in provincia di Forlì-Cesena, non lontano dal confine con la Toscana. Secondo i rilevamenti dell'Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (Ingv), il sisma ha avuto ipocentro a 7 km di profondità ed epicentro 7 km dal comune romagnolo di Premilcuore e 16 da quelli toscani di San Godenzo (Firenze) e Pratovecchio Stia (Arezzo). Non si segnalano al momento danni a persone o cose. Ieri nella stessa zona erano state già registrate alcune scosse, la più forte delle quali di magnitudo 3.7 alle 18:52.

TERREMOTO A FORLÌ -CESENA, LE SCOSSE DEL 17 AGOSTO

Terremoto
, due scosse piuttosto forti sono state rilevate dall'Istituto nazionale di vulcanologia alle ore 18.52 e alle 18.54 in Emilia-Romagna. Molto lo spavento tra le persone, che in molti casi sono scese in strada. L'istituto comunica una magnitudo di 3.7 e 2.9 con epicentro a  a sette chilometri da Premilcuore, in provincia di Forlì-Cesena. Paura tra la popolazione. La Protezione Civile aveva invece comunicato una iniziale magnitudo di 3.9. La scossa, a soli sei chilometri di profondità, è stata avvertita in un'area ampia: a Forlì, a Faenza e a Cesena. E fino in Toscana. Non vengono per ora comuinicati danni a persone o cose. 
 


La scossa è stata avvertita oltre che a Premilcuore a Santa Sofia, Portico e San Benedetto, Civitella di Romagna, San Godenzo, Bagno di Romagna, Rocca San Casciano, Pratovecchio Stia, Tredozio. Dopo le prime due scosse principali ne sono seguite diverse strumentali con epicentro a 4 e 6 chilometri da Santa Sofia, di magnitudo 1.1, 1.3 e 1.2 Richter



 
Sabato 17 Agosto 2019, 19:34
© RIPRODUZIONE RISERVATA