Morso da un ragno, Massimiliano muore dopo tre mesi di agonia: aveva 45 anni

Morso da un ragno, Massimiliano muore dopo tre mesi di agonia: aveva 45 anni

Una puntura minuscola, in apparenza insignificante ma in realtà tragicamente letale: Massimiliano Stara, 45enne cagliaritano, è morto la scorsa notte dopo essere stato morso da un ragno 'violino' e al termine di un'agonia protrattasi per tre mesi.

L'uomo stava lavorando in un terreno a Capoterra (Cagliari) quando era stato morso dal ragno, tra le specie più pericolose presenti in Italia. La puntura gli ha prima consumato i tessuti delle gambe e dei muscoli, poi ha compromesso fegato, reni e polmoni.



Dopo il ricovero in ospedale, il 45enne sembrava essersi ripreso, ma si è verificata una ricaduta e il suo cuore oggi ha smesso di battere. Inizialmente si era formata una bolla sulla gamba dalla quale fuoriusciva del liquido. Andato in ospedale i medici gli avevano confermato che era stato morso da un ragno 'violino' che, insieme all'argia, in Sardegna è uno dei più velenosi.elenosi.
Domenica 3 Settembre 2017, 19:29
© RIPRODUZIONE RISERVATA