Meteo, le previsioni della prossima settimana. Nuova ondata di caldo: ecco cosa succederà

Meteo, le previsioni della prossima settimana. Nuova ondata di caldo: ecco cosa succederà

Il caldo africano non lascia tregua all'Italia. All'ondata di caldo che ha investito il paese in questa settimana ne seguirà un'altra destinata a durare almeno fino alla fine della prossima settimana. Ma gli esperti de ilmeteo.it avvertono che non mancherenno sfuriate temporalesche, a causa della tanta energia potenziale in gioco ed ai forti contrasti termici che si verranno a creare.

Leggi anche > Meteo di Ferragosto, Italia spezzata in due: bomba di caldo e temporali, ecco dove

Sulla base degli ultimi aggiornamenti emerge come dalla giornata di lunedì 17 l'anticiclone africano riuscirà a distendersi su buona parte del bacino del Mediterraneo distendendosi di conseguenza anche sul nostro Paese. Ci sarà quindi tanto sole su tutti i settori con temperature massime fin verso i 35-37°C specie al Centro Sud. Tuttavia nel corso del pomeriggio l'ingresso di aria più fresca in quota in discesa dal Nord Europa provocherà qualche isolato temporale di calore su Alpi e Prealpi in locale sconfinamento fino alle pianure del Piemonte.

Martedì 18  ci saranno ancora gli effetti del passaggio delle correnti instabili con la possibilità di rovesci, anche sotto forma temporalesca, in particolare durante le ore pomeridiane su Piemonte orientale, Lombardia, Trentino Alto Adige, Veneto e Friuli Venezia Giulia. Altrove sempre tempo stabile e soleggiato con valori termici oltre le medie attese in questo periodo. Mercoledì 19 ultime piogge su Alpi centro orientali e Appennini centro settentrionali, poi l'alta pressione riuscirà a riguadagnare il terreno perduto. Ed infatti tra giovedì 20 e venerdì 21 il sole splenderà su tutta l'Italia regalando condizioni meteo pienamente estive e calde.

Dando uno sguardo infine al successivo weekend avremo bel tempo anche sabato 22 con temperature diffusamente oltre i 30/32°C. Domenica 23 invece un vortice ciclonico in discesa dal Nord Atlantico potrebbe destabilizzare l'atmosfera e, visti i forti contrasti termici e la tanta energia in gioco, non  si esclude la possibilità di una vera e propria sfuriata temporalesca con nubifragi e grandinate specie sulle regioni del Nord. 
Ultimo aggiornamento: Sabato 15 Agosto 2020, 15:35
© RIPRODUZIONE RISERVATA