Matrimoni, le linee guida delle Regioni: dai tavoli a mascherine, buffet e self service, tutte le regole

Video

Matrimoni, ecco le linee guida delle Regioni per la ripartenza. Sul sito della Conferenza delle Regioni in un documento di 31 pagine sono state inserite tutte le linee guida per le attività che ripartiranno nelle prossime settimane, dalla ristorazione a stabilimenti balneari ai parchi divertimenti, e anche le cerimonie dopo i matrimoni religiosi e civili.

 

Si parte dal mantenere l’elenco dei partecipanti per un periodo di 14 giorni per facilitare il tracciamento nel caso di invitati positivi. Poi riorganizzare gli spazi per evitare assembramenti e assicurare il metro di distanza minimo, nonché percorsi separati per entrata e uscita. Disporre i tavoli per assicurare il mantenimento di almeno un metro di separazione tra clienti di tavoli diversi (estendibile a 2 metri al chiuso e in base allo scenario epidemiologico) ad eccezione dei conviventi. Privilegiare inoltre l’utilizzo degli spazi esterni sempre nel rispetto del distanziamento.

 

Clicca per visualizzare il documento in pdf

 

E ancora gli ospiti dovranno indossare la mascherina all’interno quando non sono seduti al tavolo e all’esterno quando non è possibile rispettare la distanza di un metro. Il personale di servizio deve usare la mascherina e lavare spesso le mani. Quanto al buffet (in cui gli assembramenti al tavolo saranno vietati), è possibile ma solo con la somministrazione da parte di personale incaricato ed escludendo la possibilità per gli ospiti di toccare quanto esposto, mentre la modalità self service può essere consentita solo con prodotti in monodose. Infine nei guardaroba, indumenti e oggetti personali dovranno essere riposti in appositi sacchetti.


Ultimo aggiornamento: Giovedì 29 Aprile 2021, 17:03
© RIPRODUZIONE RISERVATA