Lorenzo Damiano, il leader no-vax veneto ricoverato per Covid: è in terapia sub-intensiva

Lorenzo Damiano, il leader no-vax veneto ricoverato per Covid: è in terapia sub-intensiva

Membro di 'Norimberga 2', si sarebbe contagiato durante un pellegrinaggio a Medjugorje

Contagiato dal Covid e non vaccinato, è ora ricoverato in terapia sub intensiva il leader dei no-vax veneti Lorenzo Damiano, membro del movimento Norimberga 2 con cui si era anche candidato alle ultime elezioni per il sindaco di Conegliano, in provincia di Treviso. Damiano avrebbe contratto il Covid durante un pellegrinaggio a Medjugorje a inizio novembre: il leader no-vax è ora ricoverato in terapia sub intensiva all'ospedale di Vittorio Veneto. 

 

Leggi anche > Terza dose, impennata di prenotazioni: corsa al vaccino per evitare l'ingorgo a Natale

 

Nel suo attivismo no vax, Damiano aveva mescolato posizioni anti-sistema, invocando una «Norimberga 2» contro i promotori delle vaccinazioni, con una sorta di fondamentalismo religioso e i consueti slogan contro la «dittatura sanitaria», no Green Pass, libertà vaccinale e terapie mediche domiciliari. Alle ultime comunali la sua sigla aveva ottenuto il 2,78%.

 


Ultimo aggiornamento: Mercoledì 24 Novembre 2021, 14:42
© RIPRODUZIONE RISERVATA