Strage a Strasburgo. «C'è un morto davanti a me». La drammatica testimonianza del parlamentare europeo

Strage a Strasburgo, Giovanni La Via «C'è un morto davanti a me». La drammatica testimonianza del parlamentare europeo

«C'è un morto davanti a me». È il drammatico racconto fatto all'Adnkronos dall'parlamentare europeo Giovanni La Via, bloccato in un ristorante di Strasburgo, dopo la sparatoria avvenuta questa sera. «Mi trovo a Pont Saint Martin - spiega l'eurodeputato - bloccato in un ristorante dalla polizia. Hanno portato qui una vittima, è un uomo. Gli avevano sparato, hanno tentato invano di rianimarla, ma è morto».

SEGUI: Strasburgo, spari al mercatino di Natale: ci sono morti e feriti. Killer identificato, è caccia all'uomo. «E' un radicalizzato»

«Qui è tutto fermo, non hanno nemmeno spostato il cadavere». Così all'Adnkronos l'europarlamentare Giovanni La Via. La Via è bloccato in pieno centro a Strasburgo, a Pont Saint Martin, in un ristorante dove si trova anche il corpo di una vittima dell'attacco di questa sera, un uomo ucciso sul ponte, a pochi passi dal locale. «La polizia ci ha detto che dobbiamo restare ancora qui», ha aggiunto La Via.
Ultimo aggiornamento: 12 Dicembre, 12:41 © RIPRODUZIONE RISERVATA