Rovigo: fornaio esce di strada col furgone delle consegne e abbatte una casa

Fornaio esce di strada col furgone delle consegne e abbatte una casa FOTO

di Francesco Campi

Dopo aver perso il controllo, è andato a schiantarsi contro il muro di una vecchia casa di campagna, che è crollato ricoprendo di mattoni e calcinacci il suo furgoncino. Un incidente impressionante, anche se non sembra che la persona che si trovava al volante abbia riportato ferite tali da mettere a rischio la sua vita. Lo scontro è stato violentissimo. Il furgone, un Volkswagen Caddy, è del rinomato ed apprezzatissimo Panificio Bacchin, gestito dalla famiglia Davì, che si trova proprio in piazza Matteotti a Fratta Polesine (Rovigo). E stava rientrando da un giro di consegne lungo via Granze, la strada stretta e piene di curve, che unisce Fratta a Costa. Erano circa le 13 e, nell’ultima curva prima dell’immissione sulla Provinciale 16, una sbandata improvvisa ha portato il furgone ad uscire di strada sulla destra, schivando un palo della luce, ma andando a battere contro l’angolo di una casa colonica, disabitata e usata come deposito di attrezzi e materiali agricoli. 


LO SCHIANTO


Il colpo che il muso del furgone ha dato sullo spigolo ha provocato un crollo facendo cadere la parete di due piani ed aprendo uno squarcio nella casa diroccata. Subito sono accorsi gli operatori del Suem ed i vigili del fuoco, con i primi che si sono occupati di trasportare il ferito al pronto soccorso ed i secondi che hanno messo in sicurezza l’area utilizzando un’autogrù per spostare l’auto. Sul posto anche il personale tecnico del Comune e gli operai della rete del gas perché si era danneggiata una tubazione. Sono intervenuti i carabinieri e la strada è stata chiusa al traffico durante tutte le d operazioni, terminate attorno alle 15.30.


ABITACOLO SEPOLTO


Fortunatamente, nonostante l’urto ed il peso di mattoni e calcinacci che l’hanno ricoperto, l’abitacolo del furgoncino non si è accartocciato e questo sembra essere stato provvidenziale. Il crollo pone ora la necessità di una valutazione sulla stabilità della restante parte della struttura, a cura proprio dei vigili del fuoco. Poche ore prima, verso le 8.30, sulla Regionale 88, fra Lendinara e Badia, c’era stato un altro incidente. Una Toyota Yaris è uscita di strada cappottandosi, più di un metro al di sotto del piano stradale, fortunatamente in un punto dove non c’erano platani, ma arbusti che hanno fermato la carambola dell’auto in modo ben più dolce. Anche in questo caso è stato necessario l’intervento del Suem ma senza che vi fossero feriti particolarmente gravi.
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Ultimo aggiornamento: Venerdì 12 Febbraio 2021, 18:45
© RIPRODUZIONE RISERVATA