Si fingeva ginecologo per far spogliare le pazienti in chat. A Storie italiane due testimonianze choc

Si fingeva ginecologo per far spogliare le pazienti in chat. A Storie italiane due testimonianze choc

A Storie Italiane si torna a parlare del finto ginecologo che molestava le sue pazienti adescandole sul web e convincendole a spogliarsi durante le videochiamate. L'uomo, come spiega Eleonora Daniele, riusciva a sapere informazioni intime e delicate delle varie ragazze e forte di quei dati riusciva a persuaderle a fare ciò che più desiderava. 

 

Leggi anche > Covid, aumentano i malati negli ospedali: la situazione regione per regione

 

Nel corso della diretta del programma è intervenuta una delle vittime, la 23enne Federica, che ha ammesso come il finto medico fosse stato in grado di sapere alcuni episodi drammatici della sua vita: «Mi ha chiamato alle 23 in serata anonima chiedendomi se fossi io. Lui disse di lavorare per un laboratorio di Ostia e di avere risultati diversi circa l’esame delle urine che avevo fatto 6 mesi prima. Mi ha fatto domande circa la mia famiglia, se avessi fratelli o sorelle più piccoli, per poi arrivare a dettagli più intimi», racconta la ragazza.

 

Poi interviene un'altra vittima, noemi:« Mi ha chiesto di spogliarmi davanti a una telecamera, di mostrargli i miei genitali. Era il 1° novembre quando mi ha chiamata, identificandosi come un medico del laboratorio di analisi e mi diceva che appariva un’infiammazione dalle visite fatte nei mesi precedenti. Aveva un tono di voce abbastanza sicuro. All’inizio le domande sembravano mirate alla diagnosi di sintomi, poi mi ha chiesto come faccio l’amore con il mio ragazzo o altri dettagli inutili a livello medico. Appena ho accettato l’invito di videochiamata, lui mi ha chiesto di accendere la webcam, mentre la sua era spenta. Io avevo fiducia, perché si parlava della mia salute. Mi ha chiesto di mostrargli i miei genitali, io mi sono rifiutata. Allora lui ha chiuso la videochiamata e mi ha richiamato dicendomi che in serata o nel giorno successivo mi sarebbe arrivata una mail in cui ci sarebbe stato scritto tutto riguardo alla malattia». Interviene anche l'avvocato di Noemi che spiega che subito dopo questo episodio è stata sporta denuncia.


Ultimo aggiornamento: Martedì 23 Novembre 2021, 12:37
© RIPRODUZIONE RISERVATA