Covid Italia, il bollettino di oggi martedì 4 gennaio 2022: 170.844 nuovi contagi e 259 morti

Video

Covid Italia, il bollettino di oggi martedì 4 gennaio 2022. I nuovi contagi nelle ultime 24 ore e i morti. I dati  dal ministero della Salute. In Italia ci sono 170.844 nuovi casi di coronavirus nelle ultime 24 ore a fronte di 1.228.410 tamponi effettuati (mentre il giorno precedente l'incremento era stato di 68.052 con 445.321 test). Il numeri dei nuovi casi è il record assoluto da inizio pandemia.

 

Nelle ultime 24 ore sono stati registrati altri 259 decessi (contro i 140 di lunedì) per un totale, da inizio pandemia, che arriva a 138.045. In terapia intensiva sono ricoverati 1.392 pazienti (+41) mentre i guariti sono 30.333. Tasso di positività al 13,9%.

Con 238.990 tamponi eseguiti, è di 50.104 il numero di nuovi positivi registrati in Lombardia con una percentuale del 20.9%. Si tratta di un nuovo record di contagi.

 

 

 

I DATI DELLE REGIONI

Sono 16.602, nuovo record della regione, i nuovi contagi Covid registrati nelle ultime 24 ore in Veneto e 28 i decessi. Lo riferisce il bollettino della Regione. Il rialzo dei casi si deve anche all'aumento dell'attività di tracciamento, con oltre 153.227 tamponi fatti ieri. Il totale degli infetti dall'inizio dell'epidemia sale a 686.879, quello delle vittime a 12.445. Le persone attualmente positive sono 124.359. Pesante ormai la situazione ospedaliera: i malati Covid ricoverati in area medica salgono a 1.366 (+50), e 209 (+9) quelli in terapia intensiva, per un totale di aumento giornaliero di 59.

 

Emilia Romagna. Purtroppo, si registrano venticinque decessi: due in provincia di Parma (2 uomini di 77 e 85 anni); tre in provincia di Reggio Emilia (1 uomo di 82 anni e 2 donne di 76 e 79 anni); quattro in provincia di Bologna (2 uomini di 88 e 90 anni e 2 donne di 85 e 98 anni); cinque in provincia di Ferrara (4 uomini di 76, 77, 61 e 101 anni e 1 donna di 90 anni); uno in provincia di Ravenna (1 donna di 50 anni); due in provincia di Forlì-Cesena (2 uomini di 77 e 89 anni) e tre in provincia di Rimini (2 donne di 83 e 90 e 1 uomo di 82 anni). In totale, dall'inizio dell'epidemia, i decessi in regione sono stati 14.281. Sul territorio, i pazienti ricoverati in terapia intensiva sono così distribuiti: 2 a Piacenza (+1 rispetto a ieri), 11 a Parma (+ 1); 15 a Reggio Emilia (+1); 12 a Modena (-3); 33 a Bologna (+2); 11 a Imola (+2); 19 a Ferrara (invariato); 13 a Ravenna (invariato); 1 a Forlì (invariato); 3 a Cesena (invariato); 15 a Rimini (invariato). Questi i casi di positività sul territorio dall'inizio dell'epidemia, che si riferiscono non alla provincia di residenza, ma a quella in cui è stata fatta la diagnosi: 33.031 a Piacenza (+464, di cui 88 sintomatici), 42.908 a Parma (+813, di cui 97 sintomatici), 65.766 a Reggio Emilia (+592, di cui 501 sintomatici), 91.090 a Modena (+681, di cui 254 sintomatici), 118.283 a Bologna (+1.873, di cui 805 sintomatici), 18.716 casi a Imola (+809, di cui 403 sintomatici), 36.692 a Ferrara (+907, di cui 60 sintomatici), 50.250 a Ravenna (+792, di cui 427 sintomatici), 27.482 a Forlì (+476, di cui 379 sintomatici), 31.277 a Cesena (+447, di cui 223 sintomatici) e 59.537 a Rimini (+919, di cui 653 sintomatici). Rispetto a quanto comunicato nei giorni scorsi, sono stati eliminati 2 casi, positivi a test antigenico ma non confermati da tampone molecolare.

 

 

Cinque persone, con patologie pregresse, decedute in relazione al Covid-19 nelle Marche in 24ore: si tratta di due donne del Fermano (una 70enne e una 89enne di Monte Urano), di una 72enne di San Benedetto del Tronto (Ascoli Piceno), di un 85enne di Civitanova Marche (Macerata) e una 86enne di Trecastelli (Ancona). Il totale dei morti da inizio pandemia nelle Marche, ricorda la Regione, è ora di 3.265. Il capoluogo di regione Ancona e la provincia di Pesaro Urbino hanno registrato finora 1.039 decessi ciascuna di persone residenti. Nell'ultima giornata frenata dell'aumento di ricoveri: +2 (ieri +9) degenti con totale aggiornato a 288. -1 paziente in Terapia intensiva (53), -1 in Semintensiva (50) e +4 in reparti non intensivi (185); 21 dimessi. I nuovi casi di coronavirus in 24ore sono 1.601 e l'incidenza sale a 668,57. Complessivamente le persone in isolamento domiciliare hanno raggiunto quota 21.320 (+1.325). Il totale di positivi cresce sensibilmente (8.666; +527) mentre i guariti/dimessi ora sono 137.976 (+1.069). Gli ospiti di strutture territoriali si assestano a 135 e 62 sono le persone in osservazione nei Pronto soccorso.

 

Sono 5061 (di età compresa tra 1 e 99 anni) i nuovi casi positivi al Covid registrati oggi in Abruzzo, che portano il totale dall’inizio dell’emergenza a 118779. Dei positivi odierni, 4355 sono stati identificati attraverso test antigenico rapido. Il bilancio dei pazienti deceduti registra 3 nuovi casi (si tratta di una 94enne della provincia di Teramo e di una 88enne della provincia di Pescara, mentre il terzo risale ai giorni scorsi ed è stato comunicato solo oggi dalla Asl) e sale a 2648. Nel numero dei casi positivi sono compresi anche 87764 dimessi/guariti (+393 rispetto a ieri). Gli attualmente positivi in Abruzzo (calcolati sottraendo al totale dei positivi, il numero dei dimessi/guariti e dei deceduti) sono 28367 (+4664 rispetto a ieri).

 

 

In Basilicata sono 879 i nuovi casi di Sars Cov-2 (832 riguardano residenti), su un totale di 2.925 tamponi molecolari, e si registra 1 decesso per Covid-19. Sono i dati del bollettino regionale della task force coronavirus riferito alle ultime 24 ore. La persona deceduta risiedeva a Maratea ed era ricoverata all'ospedale di Potenza. I lucani guariti o negativizzati sono 56. Stabile il numero dei ricoverati per Covid-19, sono 73 di cui 3 (+1) in terapia intensiva: 37 (di cui 1 in TI) nell'ospedale di Potenza; 36 (di cui 2 in TI) in quello di Matera. Nel complesso gli attuali positivi residenti in Basilicata sono 6.559. Per la vaccinazione, ieri sono state effettuate 6.757 somministrazioni di cui oltre seimila sono terze dosi. Finora 446.543 lucani hanno ricevuto la prima dose del vaccino (80,7 per cento del totale della popolazione residente in Basilicata), 413.443 hanno ricevuto la seconda (74,7 per cento) e 169.337 sono le terze dosi (30,6 per cento), per un totale di 1.029.323 somministrazioni effettuate. Oggi il presidente della Regione Basilicata, Vito Bardi, ha ricevuto la terza dose del vaccino anti-Covid a Potenza. Nella circostanza ha salutato e ringraziato il personale sanitario in servizio, la protezione civile e i volontari.

NEWS IN AGGIORNAMENTO


Ultimo aggiornamento: Martedì 4 Gennaio 2022, 19:07
© RIPRODUZIONE RISERVATA